Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rubato l’incasso alla Festa dell’agricoltura

Forzata un’auto, spariti 2.500 euro destinati in beneficenza alla Fondazione Franchin

OSPEDALETTO EUGANEO. Sfondano il vetro dell’auto e portano via l’incasso della manifestazione, che sarebbe stato devoluto in beneficenza. Beffa alla Pro loco di Ospedaletto Euganeo, derubata di 2.500 euro nel pomeriggio del Primo Maggio.

L’ente era impegnato nella “Festa dell’agricoltura e dell’economia circolare” che da sabato a martedì si è tenuta tra il centro storico atestino e la frazione Tresto di Ospedaletto Euganeo. Qui, in particolare, nell’area della fiera era allestito lo stand ga ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

OSPEDALETTO EUGANEO. Sfondano il vetro dell’auto e portano via l’incasso della manifestazione, che sarebbe stato devoluto in beneficenza. Beffa alla Pro loco di Ospedaletto Euganeo, derubata di 2.500 euro nel pomeriggio del Primo Maggio.

L’ente era impegnato nella “Festa dell’agricoltura e dell’economia circolare” che da sabato a martedì si è tenuta tra il centro storico atestino e la frazione Tresto di Ospedaletto Euganeo. Qui, in particolare, nell’area della fiera era allestito lo stand gastronomico. «Abbiamo raccolto l’incasso del mezzogiorno e lo abbiamo sistemato in un’anonima borsa di carta», spiega una volontaria della Pro loco, proprietaria dell’auto razziata. «Erano le 17.30. Visto il via vai di gente sotto il tendone ho preferito portare i soldi in auto, che era parcheggiata dietro allo stand, ben visibile da noi volontari, visto che da lì a poco sarebbe arrivato il presidente a recuperare la somma».

La borsa con i contanti, 2.500 euro, è stata sistemata sotto il sedile posteriore. La vettura è stata quindi spostata momentaneamente, per far passare un trattore e, proprio in quei dieci minuti in cui l’automobile non è state tenuta d’occhio, qualcuno ne ha approfittato. «Hanno mandato in frantumi un deflettore del finestrino anteriore e hanno aperto la vettura, mettendo le mani sulla borsa», spiega rammaricata la volontaria.

Il furto è stato scoperto dopo pochi minuti e denunciato ai carabinieri della stazione di Este. Nessun’altra vettura è stata saccheggiata nel pomeriggio di martedì, altro elemento che fa pensare ad un furto mirato.

La somma raccolta sarebbe dovuta andare alla Fondazione Franchin Simon, onlus montagnanese impegnata nell’assistenza ai diversamente abili e agli anziani.

Nicola Cesaro