Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il mattino di Padova compie 40 anni: gli auguri del vescovo Claudio 

Il vescovo di Padova, monsignor Claudio Cipolla

"Informare è un compito di grande responsabilità: che possiate avere sguardo lungo del bene comune, della ricerca della verità, del rispetto"

PADOVA. Quarant'anni di vita del "mattino di Padova", un importante traguardo per il quotidiano cui sono arrivati anche i graditissimi auguri del vescovo Claudio Cipolla: "Un traguardo rappresenta sempre anche un punto di verifica e di ripartenza. Nel suo quarantesimo di vita auguro allora al Mattino di Padova, al suo direttore, ai giornalisti e collaboratori – senza dimenticare tutte le professionalità che concorrono alla realizzazione del quotidiano – di poter sempre guardare ai fatti che ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Quarant'anni di vita del "mattino di Padova", un importante traguardo per il quotidiano cui sono arrivati anche i graditissimi auguri del vescovo Claudio Cipolla: "Un traguardo rappresenta sempre anche un punto di verifica e di ripartenza. Nel suo quarantesimo di vita auguro allora al Mattino di Padova, al suo direttore, ai giornalisti e collaboratori – senza dimenticare tutte le professionalità che concorrono alla realizzazione del quotidiano – di poter sempre guardare ai fatti che raccontano e alle persone che incontrano con lo sguardo lungo del bene comune, della ricerca della verità, del rispetto. Informare – e informare bene – è un compito di grande responsabilità".

"Oggi più che mai, nel tempo veloce, nell’era della disintermediazione - continua il messaggio del vescovo -, l’informazione tradizionale ha un ruolo fondamentale, specie nella comprensione e nell’approfondimento dei fenomeni sociali, economici, politici, locali e globali. La ricerca della verità sia sempre il vostro obiettivo, il rispetto della dignità della persona il vostro parametro di riferimento, le parole strumenti di pace".