Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Piove di Sacco, il volantino: "Sei in cura al Sert? Per te droga a prezzo speciale"

Il volantino di promozione droga

I carabinieri hanno arrestato i componenti di un nucleo familiare che spacciava promuovendosi in modo insolito 

PIOVE DI SACCO. "Sei in cura al Sert? Per te prezzi speciali", diceva il loro volantino. Nella tarda serata del 16 marzo i carabinieri del comando provinciale di Padova hanno arrestato i componenti di un nucleo familiare - due coniugi e il fratello dell’uomo - di origini marocchine, che spacciavano cocaina e hashish nei pressi di esercizi pubblici e nei luoghi di aggregazione giovanile del padovano.

Gli spacciatori arrestati si caratterizzavano per il particolare attivismo nel promuovere il l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIOVE DI SACCO. "Sei in cura al Sert? Per te prezzi speciali", diceva il loro volantino. Nella tarda serata del 16 marzo i carabinieri del comando provinciale di Padova hanno arrestato i componenti di un nucleo familiare - due coniugi e il fratello dell’uomo - di origini marocchine, che spacciavano cocaina e hashish nei pressi di esercizi pubblici e nei luoghi di aggregazione giovanile del padovano.

Gli spacciatori arrestati si caratterizzavano per il particolare attivismo nel promuovere il loro stupefacente, spronando i clienti, anche insistentemente e proponendo sconti, ad acquistarlo. Un'intensa attività promozionale soprattutto rivolta a quei giovani, già loro clienti, che faticosamente si erano affidati alle cure del Sert per disintossicarsi.

La particolaritá è che per evitare di parlare gli spacciatori avevano preparato un volantino che facevano vedere ai tossicodipendenti. 

In manette sono finiti  Mohammed En Naji, 30enne di Bagnoli di Sopra, il fratello Kamal En Naji 22enne e la moglie di quest’ultimo Sofia Taouil, anch’essa 22enne, entrambi residenti a Badia Polesine, ai quali viene contestato il reato di vendita di sostanze stupefacenti in concorso, aggravato e continuato.

Durante l’attività, iniziata già dal mese di ottobre 2017, emergevano responsabilità penali a carico dei tre, sottoposti alle indagini in relazione a continuative condotte di spaccio di droghe, specificamente cocaina e hashish, perpetrate nel 2017 nei territori del Padovano compresi tra i comuni di Agna, Monselice, Tribano, Conselve e Bagnoli di Sopra.

Le indagini avevano appunto inizio nel mese di ottobre 2017, quando i militari della Stazione di Agna, monitorando gli spostamenti di vari assuntori di stupefacenti, individuavano nei coniugi Kamal En Naji e Sofia Taouil, il punto di riferimento per lo smercio della cocaina a livello locale.  

Si accertava poi che anche un altro membro della famiglia, Mohammed En Naji, era coinvolto nell’ampio giro di spaccio del fratello e della cognata, curando la capillare diffusione di cocaina, ma anche di hashish, nelle piazze di spaccio locali.