Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lunedì Salvini al Geox, la Lega vuole il governo "Siamo pronti"

Verso la chiusura della campagna elettorale. Da Re replica all'ipotesi Brunetta ministro dell'economia: "Carnevale è finito"

PADOVA. Silvio Berlusconi si porta avanti e fa già il governo con Brunetta ministro dell'economia? "Mi pare che carnevale sia finito da un pezzo. Meglio pensare alla Santa Pasqua", risponde ironico il segretario nathional della Liga Veneta Gianantonio Da Re. L'ex sindaco di Vittorio Veneto stigmatizza chi corre avanti a pensare ai ministeri prima di aprire le urne: "E' inopportuno - spiega - E in ogni caso anche noi abbiamo degli ottimi nomi da spendere. Per l'economia c'è un tale Giancarlo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Silvio Berlusconi si porta avanti e fa già il governo con Brunetta ministro dell'economia? "Mi pare che carnevale sia finito da un pezzo. Meglio pensare alla Santa Pasqua", risponde ironico il segretario nathional della Liga Veneta Gianantonio Da Re. L'ex sindaco di Vittorio Veneto stigmatizza chi corre avanti a pensare ai ministeri prima di aprire le urne: "E' inopportuno - spiega - E in ogni caso anche noi abbiamo degli ottimi nomi da spendere. Per l'economia c'è un tale Giancarlo Giorgetti che ha tutte le carte in regole. Ma anche lo stesso Massimo Bitonci potrebbe farlo".

L'ex sindaco di Padova e Cittadella si schermisce e preferisce pensare all'appuntamento di lunedì 26 febbraio quando il leader della Lega Matteo Salvini chiuderà a Padova la campagna elettorale del Veneto, è atteso alle 21 al Gran Teatro Geox. L'allestimento sarà spettacolare, con il palco al centro del grande spazio di corso Australia. Ci sarà anche un "baby club" per le famgilie e la possibilità di mangiare e bere.

"Presenteremo i 37 candidati della Lega in Veneto. Qui stanno crollando le nascite, i matrimoni, le aspettative dei giovani ma anche quelle degli anziani che si trovano con pensioni ridicole - spiega il segretario provinciale Andrea Ostellari, candidato al Senato del Carroccio - Ci serve normalità, asili nido gratuiti, un fisco amico, lavoro per i giovani e pensioni dignitose. Noi non stiamo con i banchieri, stiamo in mezzo alla gente".
 
"Parleremo di proposte per l'autonomia rispetto a un governo che sta per nascere. Vogliamo contare molto all’interno della coalizione di centrodestra - spiega ancora Da Re - E quel referendum del 22 ottobre non può essere un tema dimenticato". Polemiche sulle liste? Già superate: "Salvini ha chiesto quasi esclusivamente amministratori perché conoscono i problemi della gente. Questo è il filo conduttore dei nostri candidati", prosegue il segretario veneto.
 
"Non ci saranno solo militanti e sostenitori all'appuntamento del Geox, ma anche molti indecisi che vogliono capire il nostro programma - sottolinea Bitonci, in rampa di lancio per un posto a Montecitorio - Vedrete che il Veneto sarà trainante per portare il centrodestra al governo del Paese. D'altronde noi vogliamo andare a Roma per governare e non solo per premere un  bottone".
 
C'è tempo ancora per un'altra battuta del funambolico Da Re. A chi gli chiede se i Cinque Stelle lo preoccupano, risponde così: "Gli avversari fanno sempre paura, è normale. Un po' come una fontana in agosto davanti a un'osteria: fa sempre fastidio".