Quotidiani locali

Bagnoli, i profughi protestano: "Non vogliamo più stare nei centri di accoglienza"

Urla e slogan all'alba nell'ex base di San Siro. Bloccato l'ingresso principale impedendo il cambio di turno degli operatori 

Bagnoli, la protesta dei profughi: "Non vogliamo più stare nei centri di accoglienza" Bagnoli, la protesta dei profughi: "Non vogliamo più stare nei centri di accoglienza" (video di Zangirolami)

BAGNOLI. «Basta Bagnoli!» , questo lo slogan che sta accompagnando la nuova protesta dei migranti in corso dall’alba di oggi nel centro di prima accoglienza nell’ex base di San Siro a Bagnoli di Sopra.

Poco più di 20 richiedenti asilo hanno bloccato l’ingresso principale impedendo il cambio turno degli operatori e l’ingresso dei mezzi degli addetti ai rifornimenti e alle pulizie. «Siamo stanchi di stare qui, vogliamo andarcene, qui non stiamo bene», sono le frasi più ricorrenti tra i manifestanti, giovani africani di diverse nazionalità. Alcuni raccontano di essere bloccati nell’hub di Bagnoli da oltre un anno e si lamentano per il blocco dei trasferimenti ma anche per il trattamento ricevuto dal referente del centro gestito dalla cooperativa Edeco.

Le forze dell’ordine tengono sotto controllo la base e per il momento la situazione è tranquilla, anche se all’interno della base serpeggia il nervosismo. Attualmente i migranti sono circa 270 ma nelle ultime settimane i trasferimenti hanno subito una battuta d’arresto e questo sta creando non pochi malumori. 

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon