Quotidiani locali

Sessanta candeline per Aldo, alias Il Baffo Canterino di Padova

Musicista di strada, grande tifoso della Spal, per via delle origini ferraresi della mamma, si esibisce tutti i giorni con la sua chitarra vicino al Salone

PADOVA. E sono 60 candeline, di cui 25 a suonare tra le piazze di Padova. Aldo Zapperi, in arte “il Baffo canterino”, che tutti i padovani conoscono per i suoi “concerti” mattutini sotto i portici del Volto delle Corda (tra piazze delle Erbe e piazza della Frutta, e due passi da Sotto il Salone), ha compiuto sessant'anni tondi tondi. Grande tifoso della Spal, per vie delle sue origine ferraresi da parte della mamma Natalia (lui però è nato a Parma), il Baffo è emigrato a Padova nel 1978.

All'epoca lavorava come ragioniere a agente di commercio per la società del padre, ma dopo la sua morte e un matrimonio fallito durato appena un anno, ha deciso di cambiare tutto e di dedicarsi alla sua grande passione musicale, guadagnandosi da vivere suonando la sua chitarra in strada. E così fa da più di 25 anni.

Vive a Rovolon e ogni mattina prende il

pullman e arriva in centro, dove tra commercianti e cittadini ormai nessuno fa fatica a «buttare o schèo» (come dice lui), ricevendo in cambio un pezzo di De Gregori o di De Andrè. E' un grande appassionato di letteratura italiana e inglese, parla tre lingue e ha scritto più di 200 canzoni.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik