Quotidiani locali

Disservizio nella Bassa, calendari per la differenziata in ritardo

In molti comuni si consegna “a memoria”. La nuova società Gestione Ambiente non ha ancora il sito attivo

ESTE. Quando butto il vetro delle bottiglie di spumante stappate a Capodanno? E gli avanzi del cenone? E le confezioni dei regali ricevuti a Natale? Senza calendari aggiornati, i primi giorni dell’anno la raccolta differenziata dei rifiuti procede “a vista”.

In molti comuni la distribuzione non è ancora completa e presenta situazioni molto eterogenee: a Ospedaletto Euganeo i calendari sono arrivati da due settimane, così come a Candiana, Masi o a Montagnana, dove però in alcune vie “minori” la consegna è saltata.

Buchi più o meno estesi di consegne si registrano a Este, Monselice, Pernumia, Sant’Elena, Villa Estense, a Casale di Scodosia e in varie zone dei Colli Euganei, giuste per citare solo alcuni esempi.

Per qualcuno (succede ad esempio a Este e a Villa Estense) il problema non si pone in quanto, intelligentemente, il calendario 2017 aveva anche la pagina di gennaio 2018 con indicate le date di raccolta.

Ma in tanti altri comuni ci si affida alla memoria e alla speranza che i giorni di raccolta non cambino (ma con i festivi di Capodanno e dell’Epifania che cadono di lunedì e di sabato, questa settimana per molti salterà almeno un turno).

In queste occasioni il web sarebbe d’aiuto: i Comuni hanno ricevuto il pdf dei nuovi calendari e quelli più sensibili li hanno pubblicati, ma non sono la maggioranza. E fra chi l’ha fatto, pochi hanno messo il calendario ben in vista, c’è chi l’ha messo al quarto o quinto posto delle homepage, o ha reso il file complicato da scaricare (Saletto richiede una zippatura del file). Molti hanno ancora solo quelli vecchi (è il caso di Arquà Petrarca, ma non è certo l’unico).

Gestione Ambiente, società che ha in carico la realizzazione, la stampa e la distribuzione dei calendari non ha ancora un sito attivo (www.gestioneambientescarl.it ancora ieri sera risultava in costruzione: ne viene promessa l’attivazione oggi), e peraltro digitando il nome della società su Google si finisce nel sito di una realtà omonima piemontese (ci vuole peraltro un po’ a capire che il sito non è della società padovana), mentre sul sito del Consorzio Padova Sud sono caricati solamente i calendari del 2017 e del 2016.

Gestione Ambiente illustra lo stato delle cose: «Sono 140 mila i calendari oggetto di distribuzione e ad oggi (ieri, ndr) siamo arrivati all’87% delle consegne. Ogni giorno escono almeno quattro squadre addette alla consegna e ogni squadra distribuisce 700 copie al giorno».

Restano effettivamente ancora alcune zone da coprire: «Tra oggi e domani (ieri e oggi, ndr) le distribuzioni interesseranno i territori comunali di Lozzo Atestino, Arquà Petrarca, Cinto Euganeo e Baone. Stesso discorso vale per Tribano e a ruota Battaglia Terme e San Pietro Viminario.

Nel Montagnanese resta solamente Villa Estense da coprire, che però aveva un calendario 2017 con inclusa la pagina di gennaio 2018. Sempre in questi giorni verranno chiuse le consegne nel Conselvano, e in particolare ad Agna, Anguillara Veneta, Cartura e Candiana, mentre tra i comuni “grossi” ci risultano ancora zone non raggiunte a Codevigo e Sant’Angelo di Piove di Sacco».

Le ultime spedizioni sono previste per l’8 gennaio, in modo da garantire il 100% delle consegne entro il 15. «Già nella giornata di oggi contiamo tuttavia di caricare tutti i calendari di raccolta nel nostro sito» continuano da Gestione Ambiente, che fornisce questo consiglio: «A chi rimarrà senza calendario consigliamo di verificare prima i siti comunali, di contattare il nostro numero verde (800.969.852) – il servizio di riconsegna è incluso nel prezzo dell’utenza – o di far tappa in municipio dove consegneremo le copie rimanenti».

Si poteva partire prima con la stampa e la distribuzione? «Il buonsenso lo avrebbe richiesto, ma il passaggio

di testimone tra società ha condensato un gran numero di attività da ottobre ad oggi, rendendo difficile un’attività come la realizzazione dei calendari che richiede numerosi passaggi per ogni Comune», chiudono da Gestione Ambiente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik