Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Un hotel per tutti, Abano non fa differenze

Con Irpea un progetto per accogliere i disabili. Oggi arriva Bebe Vio per la due giorni di Art4sport

ABANO TERME. Dal progetto “Un hotel per tutti”, lanciato dall’associazione famiglie dell’Irpea di Padova, alla presenza della nota schermitrice Bebe Vio, oggi all’hotel La Residence. Abano si propone di far sentire a casa i portatori di handicap e, sposando il progetto dell’Irpea, mira a creare esperienze che da una parte puntano al benessere della persona, dall’altra a processi di inclusione improntati alla normalità e al superamento delle differenze.

Il progetto ha preso il via in questi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ABANO TERME. Dal progetto “Un hotel per tutti”, lanciato dall’associazione famiglie dell’Irpea di Padova, alla presenza della nota schermitrice Bebe Vio, oggi all’hotel La Residence. Abano si propone di far sentire a casa i portatori di handicap e, sposando il progetto dell’Irpea, mira a creare esperienze che da una parte puntano al benessere della persona, dall’altra a processi di inclusione improntati alla normalità e al superamento delle differenze.

Il progetto ha preso il via in questi giorni all’hotel Ritz. Per tanti ospiti, il soggiorno ad Abano ha rappresentato il primo approccio con l’acqua e il nuoto. «Grazie al supporto degli operatori sono entrato in piscina termale e ho provato subito un senso di leggerezza e di benessere mai provato prima», racconta Jean Pierre. «In questi tre giorni ho anche scoperto i dintorni di Abano, la zona di Monselice e quella vitivinicola». Mercoledì il gruppo ha ricevuto una gradita visita dal sindaco Federico Barbierato. «L’auspicio di tutti è che questa collaborazione continui, fino a diventare una realtà consolidata e un modo per garantire possibilità di benessere e di inclusione alle persone con disabilità», dice Barbierato.

Intanto oggi arriva Bebe Vio, campionessa paralimpica di fioretto individuale. Bebe e i suoi compagni atleti festeggeranno otto anni d’attività della loro Associazione Art4sport al Centro Idrokinesis dell’hotel La Residence. Tre giornate di attività sportiva, giochi e festeggiamenti per il compleanno di Art4sport, l’Associazione che aiuta i bambini con amputazioni a integrarsi nella società attraverso lo sport. Terapisti ed equipe medica del Centro Idrokinesis della famiglia Borile hanno messo a punto per questo importante appuntamento una serie di attività come acqua-gym, ad hoc per i bambini e ragazzi, per consentire a ciascun giovane atleta di trarre il massimo beneficio dall’immersione in acqua termale. Per completare i benefici dell’esercizio in acqua salso-bromo-jodica, i giovani ospiti continueranno l’attività con esperti personal trainer nella Palestra Kinesis. Domani sera la grande festa al ristorante dell’hotel La Residence, con il divertente taglio della torta e il brindisi per gioire tutti assieme della “bellezza della vita”. (f. fr.)