Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tregua finita per i “velocisti” in via Motta c’è il trubox

MONSELICE. Il sospiro di sollievo tirato dagli automobilisti con il vizio della velocità è durato poco. Un nuovo trubox è stato infatti posizionato al posto di quello che si trovava in via Motta,...

MONSELICE. Il sospiro di sollievo tirato dagli automobilisti con il vizio della velocità è durato poco. Un nuovo trubox è stato infatti posizionato al posto di quello che si trovava in via Motta, nella frazione di Marendole, a qualche centinaia di metri dal passaggio a livello ferroviario. La vecchia colonnina arancione, all’interno della quale gli agenti di polizia locale possono inserire autovelox, era stata rimossa nelle scorse settimane: sembra infatti che un veicolo, probabilmente un p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONSELICE. Il sospiro di sollievo tirato dagli automobilisti con il vizio della velocità è durato poco. Un nuovo trubox è stato infatti posizionato al posto di quello che si trovava in via Motta, nella frazione di Marendole, a qualche centinaia di metri dal passaggio a livello ferroviario. La vecchia colonnina arancione, all’interno della quale gli agenti di polizia locale possono inserire autovelox, era stata rimossa nelle scorse settimane: sembra infatti che un veicolo, probabilmente un piccolo camion, l’abbia urtata accidentalmente, danneggiandola. Il contenitore è quindi finito in riparazione nel magazzino dei cantonieri, ma è già stato sostituito: «Il ritorno del trubox in quel punto è stato chiesto a gran voce dai residenti» spiega il consigliere delegato alla sicurezza Emanuele Rosina, «ne avevamo già acquistato a suo tempo uno in più, per cui non abbiamo dovuto affrontare una nuova spesa». Per il momento non si è riusciti a risalire a chi ha causato il danno. «Rinnovo agli automobilisti l’invito a rallentare quando passano in quel tratto di centro abitato dove sono presenti anche una fermata dell’autobus» chiude Rosina.

Davide Permunian