Quotidiani locali

Cartura, i ragazzi si sfidano a camminare sui tetti delle tombe in cimitero

Giovani a spasso sul muro di cinta a quattro metri di altezza: una bravata che potrebbe costare cara

CARTURA. Ragazzini a spasso sul muro di cinta del cimitero, a quattro metri di altezza. Un nuovo gioco pericoloso, una bravata che potrebbe costare cara.

A notare la passeggiata proibita è stato un residente nella zona, che, dalla finestra di casa, ha visto le sagome sopra il muro esterno del cimitero e, non appena ha capito di cosa si trattava, si è messo a urlare ai ragazzi di scendere.

Pare fossero in quattro, di cui due ragazze, fatto sta che al richiamo si sono dileguati nel giro di pochi istanti.

Resta il dubbio se si sia trattato di un episodio isolato oppure se alcuni adolescenti si stiano cimentando da tempo in questo nuovo e rischioso passatempo.

Del fatto sono state informate le forze dell’ordine e gli amministratori comunali. «È la prima volta che ne sentiamo parlare», afferma il vice sindaco Massimo Zanardo, «e naturalmente faremo delle verifiche accurate per capire cosa sia successo e per fare in modo che la cosa non si ripeta anche per evitare che qualcuno possa farsi del male. Finora non avevamo mai ricevuto simili segnalazioni ma è opportuno restare vigili».

L’invito è rivolto anche ai genitori, affinché si informino di come e dove passano il tempo i propri figli per evitare

spiacevoli sorprese. La foto è finita sui social e ha cominciato a girare.

Alla fine, qualcuno afferma di averli riconosciuti come ragazzini del posto, due maschi e due femmine. Probabilmente la notizia della bravata potrebbe essere arrivata anche ai genitori.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista