Quotidiani locali

Selvazzano, si toglie la vita ingoiando farmaci 

Dramma dopo il litigio con il padre per l'eccessivo uso di medicinali e integratori da palestra 

SELVAZZANO. Si è tolto la vita ingerendo farmaci dopo aver litigato con il padre.

La vittima aveva 29 anni, viveva a Selvazzano.

Mercoledì sera si è suicidato all'interno della sua camera ingurgitando una grossa quantità di farmaci. Pare che sia successo dopo l'ennesimo litigio con il padre.

Il motivo del litigio è che lui faceva palestra e prendeva consistenti quantità di integratori, cosa che al padre

non piaceva.

Dopo aver litigato quindi con il papà, si è chiuso in camera e si è ammazzato ingerendo quegli integratori uniti a farmaci. Nella camera è stata sequestrata anche una modica quantità di droga.

La procura indaga con il pubblico ministero Federica Baccaglini.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics