Quotidiani locali

Pari opportunità, cinque Paesi a confronto

Gazzo Padovano accoglie le delegazioni che partecipano al progetto “Solidarietà tra donne in Europa”

GAZZO PADOVANO. Pari opportunità a confronto. È l’impegno di fondo del progetto “SolidEuropa, la solidarietà tra donne in Europa”, studiato dal Comune di Gazzo in collaborazione con la Provincia, che ha ottenuto un finanziamento diretto di 5.000 euro dalla Commissione europea. Da oggi a lunedì si incontreranno a Gazzo per confrontarsi sul tema 5 delegazioni europee: l’Italia con il Comitato Pari Opportunità di Gazzo e lo Sportello Donna, l’Ungheria, la Bulgaria, la Romania e la Grecia. Cinque giorni di scambio buone prassi con incontri, tavole rotonde e confronti con l’associazionismo locale, nonché uscite alla scoperta del territorio veneto. L'accoglienza, in collaborazione con la Pro loco, riguarda 25 ospiti stranieri, che parteciperebbero a un intenso dibattito sulla cittadinanza europea e sulla strategia per la parità tra uomini e donne della Commissione europea nella cornice della tradizionale Fiera Franca del 6-8 ottobre e della Festa del Volontariato, che raduna ogni anno circa 500 persone impegnate nelle associazioni locali.

La presentazione delle delegazioni avverrà proprio durante la Festa del volontariato, la sera del 6 ottobre, mentre il meeting tecnico principale si terrà al mattino nella sede del Consiglio provinciale di Padova. Comune e Provincia hanno lavorato a braccetto nelle varie fasi del progetto, grazie alla convenzione stipulata alcuni anni fa per l'assistenza in materia di finanziamenti europei. Le delegazioni europee parteciperanno anche al concorso fotografico indetto dal Comune di Gazzo, che in questa 8^ edizione è dedicato al tema della “Terra”.

Il progetto è trasversale alle due priorità del programma: la solidarietà in tempi di crisi e il dialogo interculturale e la comprensione reciproca e prende spunto dall'esperienza maturata dallo sportello Retedonna in 7 comuni padovani presso i quali dal 2014 operano gli sportelli donne per il supporto e la consulenza, nonché il sostegno al disagio sociale femminile, e per la promozione della partecipazione attiva delle donne alle politiche locali.

Lo sportello ha ottenuto il sostegno di Usl 15 Alta Padovana, Sportello Donne di Padova e Vicenza, consigliere di parità provinciali e regionali. Dal 2014 è l'organo di consulenza potenziale di 23.418 donne
del territorio, la metà circa dei 46.551 abitanti dei sette comuni sui quali il progetto europeo avrà le sue ricadute. Il capofila della rete, il Comune di Gazzo, ha messo in atto azioni di solidarietà, di inclusione sociale per i suoi cittadini (4.347) e di lotta contro il femminicidio.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics