Quotidiani locali

NESSUNA INDICAZIOnE ALLA STAZIONE DEL CAPOLUOGO 

L’odissea dei turisti da Padova alle Terme

ABANO TERME. Poveri turisti, specialmente i tedeschi, diretti agli alberghi di Abano e Montegrotto, che arrivano in treno alla stazione di Padova. Appena scendono al binario 2 o 5, provenienti in...

ABANO TERME. Poveri turisti, specialmente i tedeschi, diretti agli alberghi di Abano e Montegrotto, che arrivano in treno alla stazione di Padova. Appena scendono al binario 2 o 5, provenienti in genere con le Frecce Rosse di Trenitalia dalle città del sud o con gli Eurocity della Deutsche Bahn che arrivano da Munchen Hauptbanhof e da Innsbruck, si dirigono, con le valigie in mano, verso l’atrio centrale. Dove, però, non trovano alcun tipo di comunicazione scritta per conoscere dove, nel piazzale antistante, devono prendere il bus di Busitalia per i paesi della zona termale. Non è presente nessun messaggio, né in inglese né in tedesco, ma nemmeno in italiano. Sventurato, poi, chi, fidandosi delle indicazioni sommarie delle persone avvicinate dal turista, sino a pochi mesi fa, raggiungeva il capolinea delle linee A, M e T, situato, da due anni, in una corsia dell’autostazione di viale della Pace. Una volta che il malcapitato forestiero arrivava alla biglietteria di Busitalia extraurbano, scopriva che il biglietto, che costa 2. 60 euro (lo stesso prezzo di Trenitalia sino a Terme Euganee-Montegrotto), doveva essere fatto alla biglietteria ( per l’urbano ed il sub-urbano) che si trova davanti all’ingresso ovest della stazione ferroviaria. I biglietti per Abano sono stati consegnati anche agli addetti dell’autostazione di viale della Pace solo poche settimane fa. Più fortunati, invece, quelli che si rivolgono direttamente alla biglietteria della stazione che, una volta con il biglietto in tasca, se ne vanno tranquilli alla corsia 2, dove hanno la prima fermata i bus per Abano e Montegrotto dopo la partenza dal capolinea dell’autostazione, distante 700 metri. La scarsa segnaletica in stazione per i turisti diretti ad Abano è ben conosciuta anche dagli addetti all’infopoint, che si trova sul lato ovest, prima dell’uscita. «Sono tanti sia gli italiani che i tedeschi a venire da noi per lamentarsi che sono disorientati nel prendere il bus per la zona termale», sottolinea una dipendente, «la vita dei turisti diretti ad Abano sarebbe molto più facile se, già ai binari o in atrio, trovassero le indicazioni per le linee dei Colli, possibilmente scritte anche in inglese, francese e tedesco».

Le
difficoltà dei forestieri sono state comunicate anche al sindaco di Abano. «Nei prossimi giorni farò un sopralluogo alla stazione di Padova» spiega Federico Barbierato ““I turisti diretti nei nostri alberghi devono avere tutte le indicazioni più agevoli».

Felice Paduano

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics