Quotidiani locali

È mancata la dolce Yan Zhou titolare del ristorante La Giada

MONSELICE. È mancata dopo una lunga malattia Yan Zhou, 45enne titolare del bar ristorante La Giada in via San Giacomo. Era da ottobre dell’anno scorso che era costretta a letto ad eccezione dei...

MONSELICE. È mancata dopo una lunga malattia Yan Zhou, 45enne titolare del bar ristorante La Giada in via San Giacomo. Era da ottobre dell’anno scorso che era costretta a letto ad eccezione dei ricoveri all’ospedale di Piove di Sacco, al reparto di Radioterapia a Padova, all’ospedale di Schiavonia e allo Iov di Padova. Era seguita a casa dal marito che l’accudiva costantemente ed erano tantissimi gli amici che la andavano a trovare. Fino all’ultimo ha lottato come una guerriera, di recente erano giunti i genitori dalla Cina per starle vicino. Lascia il marito Chen, il figlio ventenne Leonardo e tanti clienti affezionati del bar ristorante, uno dei primi a Monselice con cucina non solo occidentale ma anche cinese, aperto nel 1999. Yan era arrivata in Italia quando aveva appena diciotto anni, lavorando prima a Roma dalla zia e poi a Ravenna fino ad approdare a Monselice. Grazie al suo carattere solare e disponibile aveva sciolto le iniziali diffidenze dei veneti, ed eradiventata un vero punto di riferimento nel quartiere, creando delle amicizie solide e durature. Proverbiale è il clima accogliente che, grazie a lei, si respirava alla Giada: un cliente racconta
che a qualsiasi ora Yan era pronta a far da mangiare e aveva nella carbonara la sua specialità. Tifava per Inter e per Valentino Rossi. I familiari non hanno ancora fissato la cerimonia funebre, che sarà comunque celebrata nella chiesa di San Giacomo.

Camilla Bottin

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics