Quotidiani locali

Sr 515 chiusa 7 ore in due giorni, i residenti: «Serve una soluzione»

In due giorni la strada regionale 515 Noalese è rimasta chiusa per sette ore in seguito a due gravi incidenti accaduti domenica sera e lunedì mattina. Nel primo si è verificato uno scontro fra tre...

In due giorni la strada regionale 515 Noalese è rimasta chiusa per sette ore in seguito a due gravi incidenti accaduti domenica sera e lunedì mattina. Nel primo si è verificato uno scontro fra tre veicoli all’altezza di via Consorti, nell’altro ha perso la vita il ventiduenne Daniele Caccin di Caltana. Il giovane, per cause in corso di accertamento, si è schiantato contro un camion che proveniva in senso opposto. Rilievi e rimozione dei veicoli in entrambi i casi hanno richiesto la chiusura temporanea della trafficata arteria e molte sono state le proteste sia degli utenti della strada, costretti a fare code chilometriche, che dei residenti, i quali hanno visto invasi i loro quartieri. «Questa strada è assolutamente inadeguata», lamentava lunedì uno degli automobilisti fermato a soccorrere Caccin, «è stretta e il traffico aumenta sempre più». Il tratto interessato dall’impatto mortale, per giunta, è privo di banchina e se qualcuno colto da malore volesse accostare gli sarebbe impossibile. I platani che lo costeggiano rende inoltre pericolosissima un’eventuale fuoriuscita. Eppure lo spazio per ricavare delle piazzole c’è, visto che anni fa si voleva realizzare una ciclabile; sarebbe auspicabile che Veneto Strade lo prendesse in considerazione. «Lunedì sono dovuto uscire da casa attraverso
i campi», racconta il consigliere comunale Antonino Stivanello che abita in via Cavour, «Il sindaco Marangon avversò il Gra e il Passante Nord che avrebbero sgravato via Cavour dai camion. Poi l’amministrazione Tacchetto stralciò la strada che bypassava il centro di Vigonza».
(g.a.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista