Quotidiani locali

VIGONZA: 30 GIORNI DI TEMPO ai rom PER SGOMBERARE 

Il sindaco ordina: «Via la roulotte»

Il capofamiglia: «Non riesco a trovare un alloggio in affitto»

VIGONZA. Ordinato lo sgombero della roulotte con tenda da sole e della struttura ombreggiante posizionate in via Oberdan e il ripristino dell’originario stato dei luoghi, agricolo, perché l’insediamento è stato realizzato senza il permesso a costruire. Ad effettuare l’abuso, lo dice la legge, è stata una famiglia di origine Rom, proprietaria del terreno.

Dopo quattro sopralluoghi negli ultimi due mesi effettuati dall’ufficio tecnico del Comune e dalla Polizia Locale, ieri è scattata l’ordinanza. La famiglia, che aveva anche chiesto il numero civico e l’allacciamento all’energia elettrica, che sono stati entrambi negati, ha 30 giorni di tempo per smontare tutto pena la confisca dei beni e del terreno su cui insiste l’abuso, che diventeranno di proprietà comunale.

La famiglia, per legge, ha facoltà di ricorrere al Tar del Veneto entro 60 giorni dalla notifica o di ricorrere al Presidente della Repubblica entro 120 giorni. Fin qui l’ordinanza, che il capo famiglia contesta. «Sono cittadino italiano e qui abbiamo anche due nipoti minori. I miei figli hanno frequentato le scuole dov’era possibile fermarsi con la carovana e si sono diplomati. Eppure lo fanno lo stesso» dice l’uomo «entro pochi giorni debbo spostarmi dal mio terreno, che ho acquistato con
tanti sacrifici anche per migliorare la vita della mia famiglia. So che non si può costruire, conosco la legge, ma non ho un posto dove andare e non riesco a trovare un appartamentino con un affitto ragionevole. Speravo che il Comune mi aiutasse a trovare una soluzione». (g. a.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics