Quotidiani locali

Il “quaderno dei vigili” finisce alla Corte dei conti

CAMPOSAMPIERO. È scontro aperto tra Domenico Zanon e la Federazione per il quadernone “Il mio amico vigile”, distribuito gratuitamente in 5.000 copie agli studenti delle scuole dell’obbligo, con una...

CAMPOSAMPIERO. È scontro aperto tra Domenico Zanon e la Federazione per il quadernone “Il mio amico vigile”, distribuito gratuitamente in 5.000 copie agli studenti delle scuole dell’obbligo, con una spesa di 4.196,8 euro, autorizzata con dal comandante Walter Marcato nel novembre 2016. Con un’interrogazione alla presidente Katia Maccarrone, Zanon chiedeva di sapere chi avesse autorizzato il quaderno sponsorizzato da alcune aziende, con quale procedura fossero state individuate le aziende, a quanto ammontasse il contributo degli sponsor privati e quanto fosse il costo della pubblicazione. Maccarrone, nel consiglio della Federazione, ha risposto: «Il quaderno era stato autorizzato con la delibera di giunta 123/2013 che approvava un progetto di educazione alla sicurezza stradale. Non contiene sponsor privati ma solo la pubblicità della BCC Alta Padovana, all’epoca tesoriere
della Fondazione. I contributi», ha concluso, «ammontano quindi a 0 euro ed il costo della stampa è stato coperto da un contributo regionale». Insoddisfatto, Zanon ha preannunciato «un esposto a Corte dei conti, alla Procura e all’Autorità nazionale anticorruzione. (fra. z.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics