Quotidiani locali

saonara 

I menhir dopo il “chilometro delle rose”

SAONARA. È composto da spirali di ciottoli ornamentali, dai ciuffi verdi dell’erba festuca e da un coronamento di quattro “punte”, ovvero grandi massi a punta di diversi colori, simili a dei menhir...

SAONARA. È composto da spirali di ciottoli ornamentali, dai ciuffi verdi dell’erba festuca e da un coronamento di quattro “punte”, ovvero grandi massi a punta di diversi colori, simili a dei menhir bretoni, l’arredo interno della rotonda all’intersezione tra la Strada dei Vivai e via Mazzini, a Villatora.

Ormai quasi terminato, l’allestimento è stato curato dalla ditta Rebellato Giovanni &C. di Saonara, ed è frutto della creatività di Chiara, Giorgio e Gianluca Rebellato, i tre fratelli contitolari dell’azienda, che non è un vivaio ma commercializza prodotti per giardinieri. Di qui la scelta di differenziare questa rotonda dalle altre due sulla Vivai, dove compaiono invece alberi e piante ornamentali.

Una speciale illuminazione, direzionata proprio sulle quattro “punte” di marmo bianco, marmo
verde e ardesia grigia, verrà installata tra poco.

Con quest’ultimo rondò è ora completo l’arredo voluto dal Comune di Saonara per Strada dei Vivai, e che comprende, oltre ai piccoli “giardini” nelle rotonde, le migliaia di fiori del “chilometro delle rose”. (p. ros.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista