Quotidiani locali

Plastica nel panettone, decreto di condanna

La scoperta nel dolce con il marchio “Giotto”. I responsabili della coop ora vogliono andare a processo

Panettone un po’ indigesto quello mangiato da una famiglia padovana che ha presentato denuncia dopo aver scoperto in bocca due pezzetti di plastica. Così sono finiti sotto inchiesta Matteo Marchetto, 46enne di Saonara, legale responsabile cooperativa sociale Work Crossing, e Matteo Florean, 37enne originario di Fossombrone ma residente ad Albignasego, socio della stessa coop e responsabile del prodotto venduto nella confezione denominata “il panettone del carcere di Padova classico” con il marchio “Pasticceria Giotto”. La violazione contestata? Quella dei due articoli della legge numero 283 del 1962, destinata a disciplinare la produzione e la vendita di sostanze alimentari e bevande («è vietato distribuire per il consumo sostanze alimentari... insudiciate, invase da parassiti, in stato di alterazione o comunque nocive, o sottoposte a lavorazioni o trattamenti diretti a mascherare un preesistente stato di alterazione... Sostanze la cui produzione e commercio è soggetta ad autorizzazione del Ministero della sanità»). È l’8 ottobre 2015 quando, tagliando un panettone con qualche mese d’anticipo rispetto al Natale (peraltro quelli del marchio Giotto sono dolci notoriamente considerati di qualità molto alta), la famiglia padovana scopre due pezzi di pellicola trasparente morbida, probabilmente un residuo rimasto inavvertitamente nella pasta prima del confezionamento della cottura e del prodotto. Viene aperta un’indagine e la procura chiede e ottiene
dall’ufficio gip un decreto penale di condanna a carico dei due responsabili della coop produttrice, 900 euro di ammenda ciascuno. Ma gli interessati hanno deciso di non accettare quella condanna e impugnare il provvedimento: meglio il processo per chiarire tutto. (cri.gen.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics