Quotidiani locali

Le testimonianze di nobili e benedettini

Agna. Il paese sorto proprio sul tracciato dell’antica strada romana ha poco più di tremila abitanti, dopo aver toccato negli anni Trenta del secolo scorso il picco massimo di oltre cinquemila. La...

Agna. Il paese sorto proprio sul tracciato dell’antica strada romana ha poco più di tremila abitanti, dopo aver toccato negli anni Trenta del secolo scorso il picco massimo di oltre cinquemila.

La sua economia fa leva soprattutto sul manifatturiero, con particolare riferimento al comparto del tessile e dell’abbigliamento; ma anche l’agricoltura mantiene una sua importanza. Oltre la metà delle imprese attive è di natura artigianale.

Ogni domenica ospita uno dei mercati di maggior rilievo della Bassa padovana, dove esiste anche un settore specifico dedicato agli animali da cortile.

Di particolare interesse palazzo Mingoni, sede del municipio, costruito nell’ultimo scorcio del Seicento come casa padronale di due fratelli ravennati trasferiti in paese per coltivare i terreni avuti in locazione dai monaci
rodigini di San Bortolo.


Merita una visita anche la chiesa di San Giovanni Battista, che risale al Settecento.

In paese sono molte le testimonianze architettoniche e artistiche della presenza di famiglie nobili padovane e dei monaci benedettini. (f.j.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics