Quotidiani locali

Ospedaletto Euganeo, si fa tatuare sul fianco l'immagine del fidanzato morto in incidente stradale

Un amore reso eterno sulla pelle: disegnata la fotografia scattata il giorno dell’ultimo compleanno  trascorso insieme

Ospedaletto Euganeo, Valentina e il tatuaggio dedicato al ragazzo morto Ospedaletto Euganeo, Valentina Canazza e il tatuaggio dedicato al suo ragazzo morto in un incidente stradale. Video di  Nicolò Zangirolami.

OSPEDALETTO EUGANEO. «Nessuno avrà mai a che fare con me senza sentire un po’anche di te». Matteo è morto da quasi un anno ma la sua presenza resta. Non più solo nel cuore e nella memoria. Ora Valentina può vedere Matteo, ogni giorno, anche sulla sua pelle. È un gesto di amore profondo quello che Valentina Canazza, ragazza di 25 anni di Ospedaletto Euganeo, ha voluto raccontare nel giorno del suo compleanno. Il primo senza Matteo.



Matteo Vigato, di Legnago ma nato e cresciuto a Carceri, è morto lo scorso 24 dicembre a soli 26 anni. Era al volante della sua Peugeot 207 quando, nella strada che da Montagnana porta a Bevilacqua, ha perso il controllo dell’auto schiantandosi contro una recinzione in muratura. Valentina e Matteo erano fidanzati da otto anni. Si erano conosciuti a uno “schiuma party” in patronato a Ospedaletto Euganeo e da allora avevano intrecciato le loro vite.

«Quello che ho appena trascorso è stato il primo compleanno senza di lui» racconta Valentina «Ho voluto così mostrare a tutti, pubblicando la foto su Facebook, la mia scelta di tatuarmi sulla pelle un abbraccio tra me e Matteo». Non una scena a caso: Valentina ha scelto la foto dell’ultima festa di compleanno passata con il suo fidanzato. «Eravamo in una pizzeria dei Colli Euganei. Quella per me è stata una serata speciale» ricorda la giovane «Ho scelto questa immagine perché Matteo mi stava abbracciando. E come lui mi abbracciava e mi proteggeva nella vita di ogni giorno, così lui fa lo stesso dal cielo. Ho fatto disegnare due ali di angelo che ci avvolgono, proprio per questo motivo».

L’idea di tatuare l’immagine del suo fidanzato è arrivata già pochi giorni dopo la sua tragica scomparsa: a marzo Valentina ha presentato la foto al tatuatore e poi il lavoro è continuato per qualche settimana. Quello che inizialmente doveva essere un piccolo segreto da custodire, nel giorno del compleanno della venticinquenne è diventata una delle dediche più cariche di affetto che si potessero fare. Così forte da arrivare anche in cielo, verrebbe da dire. Sotto il disegno, Valentina ha voluto tatuare anche una frase: «Come il mare resta dentro le conchiglie per sempre…nessuno avrà mai a che fare con me senza sentire un po’ anche di te».

«Non ho avuto alcun dubbio» tiene a sottolineare Valentina «Matteo fa parte di me, era con me nel momento più importante della mia crescita e io sono quel che sono anche grazie a lui. Se mai nel mio futuro ci sarà qualcuno, dovrà accettare questo mio legame con lui». Valentina si diletta spesso e volentieri anche sulle passerelle, tra concorsi e sfilate: la volontà di impegnare una parte del corpo così importante – il tatuaggio si estende su tutto il fianco sinistro, «quello più vicino al cuore» – assume anche per questo un valore decisamente forte. «Matteo era parte di me ogni giorno: ora potrò sentirmelo addosso per sempre» dice.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics