Quotidiani locali

bagnoli 

Il sindaco chiede aiuto al prefetto

Milan: «Omicidio e aggressione alla migrante, siamo preoccupati»

BAGNOLI. Faccia a faccia urgente con il prefetto e il questore dopo i fatti di sangue dello scorso fine settimana. A chiederlo è il sindaco di Bagnoli Roberto Milan che allarga l’iniziativa ai colleghi del Conselvano. «Tutto il nostro territorio sta vivendo un periodo particolarmente difficile» spiega il sindaco «i recenti fatti di cronaca confermano le criticità prodotte dalla presenza massiccia di centinaia di richiedenti asilo. Ad aumentare la preoccupazione anche la sparatoria di sabato scorso e l’aggressione a Olmo di una giovane migrante, con il rischio di un aumento della criminalità. Noi sindaci del Conselvano siamo preoccupati e chiediamo l’intervento del prefetto Renato Franceschelli e del questore Gianfranco Bernabei. Proporremo un incontro istituzionale, in Prefettura, che affronti i nodi della sicurezza e del controllo del territorio. Ho coinvolto i sindaci di Agna, Anguillara, Arre, Conselve, Candiana, Cartura, Terrassa e Tribano. Alcuni hanno già firmato la richiesta dell’incontro, gli altri spero lo facciano a breve. L’emergenza migranti non è certo solamente un problema di Bagnoli o di Agna ma investe tutto il nostro territorio e le istituzioni devono intervenire. Chiediamo anzitutto di parlare con il prefetto, visto che il sistema dell’accoglienza dei migranti è coordinato proprio dalla Prefettura, chiamata ad intervenire anche in situazioni critiche come la violenta aggressione della diciannovenne nigeriana a Olmo». Milan insiste sul fatto che l’accoglienza ai migranti non può limitarsi all’essenzialità del vitto e dell’alloggio:
«i controlli sono molto blandi e la partecipazione ai diversi progetti è su base volontaria. Abbiamo già visto cosa succede dove ci sono grandi concentrazioni ma anche l’accoglienza diffusa dimostra i suoi limiti se non viene gestita con attenzione».

Nicola Stievano

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista