Quotidiani locali

DIOCESI 

Scuola socio-politica, il lavoro al centro

L’occupazione e le sue trasformazioni al centro del percorso formativo al via il 7 ottobre

Riparte la scuola di formazione socio-politica della Diocesi di Padova: per le iscrizioni c’è ancora tempo fino a fine mese, le lezioni partiranno il 7 di ottobre. Al centro del percorso di quest’anno il lavoro e le sue trasformazioni. «La scelta» sottolinea suor Francesca Fiorese, direttrice dell’ufficio diocesano di Pastorale Sociale e del Lavoro «connette il percorso diocesano alla “settimana sociale dei cattolici italiani”, che si terrà a fine ottobre in Sardegna e che ragionerà proprio sul lavoro che vogliamo: libero, creativo, partecipativo, solidale. Ma non solo: siamo consapevoli che il lavoro è un presupposto fondamentale della democrazia. Perdendo il suo valore economico, il lavoro perde progressivamente quello morale e sociale e sempre meno viene percepito come lo strumento che ciascuno ha per poter vivere dignitosamente e anche per dare il proprio contributo alla società. Se il lavoro perde la sua centralità nel progetto di vita, viene meno un fondamento della struttura sociale e della democrazia stessa. Oggi manca “il pane” non solo perché manca il lavoro, ma perché manca sempre più il valore del lavoro».

«Si tratta, infatti» aggiunge il direttore della Fisp, Luigi Gui «di non appiattire il lavoro solo sull’accezione di reddito o della mancanza di lavoro. Una questione chiave risiede nella qualità del lavoro che svolgiamo, da qui passa la costruzione del vivere personale e sociale». Nei primi tre incontri (7, 21 ottobre e 4 novembre) si ragionerà di lavoro, dignità e democrazia a partire dalla dottrina sociale della Chiesa, con don Marco Cagol e don Giorgio Bozza. Il secondo “tempo” del percorso base in dicembre-febbraio, affronterà le fondamenta del nostro vivere sociale e politico, con Marco Giampieretti (Università di Padova), Marco Almagisti (Università di Padova), Giovanni Ponchio (già direttore Fisp) e Gaetano Campo
(Tribunale di Vicenza). Gli iscritti al percorso base, oltre alle lezioni frontali, lavoreranno su due laboratori pratici che approfondiranno due realtà: una privata, la Berto Cucine di Tribano, e una pubblica, la municipalizzata Contarina Spa di Treviso.

Silvia Quaranta

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista