Quotidiani locali

«Un disservizio inconcepibile»

I familiari della donna: «Siamo preoccupati, torneranno con un altro volo»

«Siamo in ansia da ieri ma mia moglie mi ha appena confermato al telefono che sono riuscite a trovare un aereo per lunedì, con arrivo a Venezia, anziché a Bergamo da dove erano partite».

Guido è il suocero di Margherita, partita venerdì insieme alla suocera Giuliana e all’amica Giovannina e bloccate a Lourdes dopo l’annullamento dei volo di rientro di Ryanair, previsto per domani. Un viaggio che è trasformato in un piccolo calvario.

«Mia nuora deve assolutamente rientrare. È gravemente malata e ha necessità di assumere i farmaci che le sono prescritti. Siamo rimasti sorpresi e molto preoccupati per questo disservizio di Ryanair». La vicenda di Margherita, 40 anni, colpita due anni fa da un tumore, è già di per sé dolorosissima e in più ha rischiato di diventare drammatica, in assenza di certezze sul rientro a casa delle tre donne andate in pellegrinaggio a Lourdes.

Dal giardino della sua villa di Santa Giustina in Colle, l’uomo racconta non senza commozione, la tragedia che sta colpendo la sua famiglia conosciutissima in tutta l’Alta per l’attività di vendita di polli, carni e generi alimentari nei mercati, condotta prima da lui ed ora dai due figli.

«Margherita è una colonna dell’attività di mio figlio Andrea. Da due anni, ormai, non riesce più a lavorare per la malattia che l’ha colpita inizialmente a un braccio e che poi si è diffusa. Con mia moglie Giuliana e l’amica Giovannina, sono andate in questi giorni a Lourdes per chiedere un aiuto
alla Madonna. Confidiamo nel Signore» conclude l’uomo. «Domani (oggi ndr) andiamo a prendere l’auto lasciata in aeroporto ad Orio al Serio a Bergamo e lunedì sera andiamo all’aeroporto di Venezia a riprenderle».

Francesco Zuanon

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista