Quotidiani locali

“Passando per Modena”, sapori emiliani in Prato

Ha aperto un nuovo ristorante sotto i portici, al posto del locale "Alchimia": dalle tigelle ai passatelli, dallo gnocco fritto ai tortellini

PADOVA. Un vero e proprio tuffo nella più autentica tradizione emiliana. È la tanto piacevole quanto forte sensazione che si prova quando si entra nel nuovo ristorante “Passando per Modena”, aperto dalla fine di agosto al posto del locale “Alchimia” sotto i portici in Prato della Valle.

Qui si possano assaporare tutte le specialità di quella che è la cucina modenese, quindi le tipiche tigelle, ma anche lo gnocco fritto, i passatelli, i salumi emiliani e i classici lambruschi. E non mancheranno naturalmente i classici tortellini, piatto insostituibile della tradizione emiliana.

Insomma un mix di sapori che ben conosce il titolare del locale, originario di Modena ma trasferitosi a vivere a Este, il trentenne Marzio Rossi, che ha voluto dare un tocco emiliano anche all’arredamento del locale.

“Passando per Modena”,

che si caratterizza per uno stile vintage, è infatti adornato di numerosi quadri che ritraggono celebri personaggi modenesi, da Luciano Pavarotti a Pico Della Mirandola, e di diversi pezzi di auto dei celebri marchi emiliani Maserati, Ferrari, Bugatti e Pagani. (a.f.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista