Quotidiani locali

Omicidio Guerra, maresciallo rinviato a giudizio 

Rovigo, l'udienza preliminario per il comandante dei carabinieri di Sant'Urbano di Padova accusato di eccesso di legittima difesa 

ROVIGO. Si è tenuta questa mattina presso il Tribunale di Rovigo l’udienza preliminare riguardante il procedimento penale che vede imputato Marco Pegoraro, Comandante della Stazione di Carabinieri di Sant’Urbano.

Il Maresciallo è accusato dell'omicidio di Mauro Guerra, commesso con eccesso colposo di legittima difesa, il giovane di Sant’Urbano deceduto il 29 luglio 2015 durante l'esecuzione di un ricovero coatto d'iniziativa dei Carabinieri e in assenza di qualsiasi provvedimento che lo avesse disposto.

All’esito dell’udienza il Giudice ha rinviato a giudizio l’imputato, confermando l’accusa mossa dal Pubblico Ministero e la sostenibilità di essa in giudizio.

La prima udienza si terrà il 21 febbraio 2018 avanti al Tribunale di Rovigo in composizione monocratica. La famiglia

di Mauro Guerra, che ha perso un figlio e un fratello di poco più di trent'anni in questa tragica vicenda ed è assistita dagli avvocati Fabio Pinelli e Alberto Berardi, resta costituita parte civile, perché nessuna offerta risarcitoria, nemmeno simbolica, ad oggi gli è mai stata fatta.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie