Quotidiani locali

il gran finale 

Dalla fiera paesana ai misteri medievali

LOZZO ATESTINO. Dal benessere all’artigianato, dal Medioevo all’enogastronomia, passando per fantasmi e mistero. In special modo negli ultimi anni, il Castello di Valbona aveva aperto le porte a...

LOZZO ATESTINO. Dal benessere all’artigianato, dal Medioevo all’enogastronomia, passando per fantasmi e mistero. In special modo negli ultimi anni, il Castello di Valbona aveva aperto le porte a manifestazioni di vario genere che hanno permesso di far conoscere questa struttura ad un pubblico ben più ampio di quello provinciale. Da qui a fine ottobre i gestori del complesso medievale tenteranno di accontentare un’ultima volta tutti gli appassionati incontrati in questi anni. La marcia verso l’addio comincerà oggi con l’ultima “Fiera di Valbona”: dalle 11 nel parco si troveranno mercatini vintage, sapori locali, bancarelle di antiquariato, ma anche gonfiabili per i bambini, possibilità di giri a cavallo, mostre d’arte e soprattutto gli ormai noti “tour del mistero” organizzati con i Ghost Hunter Padova, che a Valbona ormai sono di casa. Alle 11, alle 14. 30, alle 16 e quindi alle 17. 30 e alle 19 saranno proposti tour guidati dedicati ai misteri e alle leggende del castello. Il 16 settembre in programma c’è la festa “Anni’90 vs 2000”, mentre il 22 toccherà ad una cena con delitto. Sabato 23 spazio alla festa “Party Cappelli e Castelli” (con dresscode che prevede un cappello di qualsiasi tipo e genere), quindi uno dei gran finali è previsto per il 7 e 8 ottobre. La fortezza medievale ospiterà il doppio evento: “Decadence” e la “Fiera del Mistero”, due giorni di musica, arte e spettacoli all’insegna del mistero, della magia e delle sottoculture underground. Il primo party – nel 2015 erano arrivati in 700 – aveva destato qualche polemica in passato. Il “Decadence” è un format di eventi nato un decennio fa a Bologna e ormai esportato in mezza Europa. I partecipanti devono adeguarsi ad ambientazioni e atteggiamenti decisamente particolari: tra musica electro, industrial e gothic, gli ospiti indossano abbigliamenti tipici delle culture goth, fetish e sadomaso e si lasciano andare a pratiche tipiche del bdsm anche se – a detta degli organizzatori – il sesso esplicito a Valbona non s’è mai visto. Più di qualche residente, e pure qualche amministratore, si era lamentato per lo stile discutibile della festa. Decisamente più commerciale, ma non per questo meno suggestiva, sarà la festa della domenica interamente dedicata al mistero, alla magia nera, all’horror: conferenze, spettacoli
con il fuoco, contest con i migliori costumi a tema e spettacolo pirotecnico a chiudere la manifestazione e anche la storia ventennale della gestione di Lacagnina. Tutti gli eventi sono puntualmente segnalati e descritti nella pagina Facebook del Castello di Valbona. (n. c.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics