Quotidiani locali

Addio Rosa, Padova piange l'ultimo panzer 

L'argentino aveva 85 anni: era il 10 di Nereo Rocco, dopo il calcio è rimasto a vivere nella città del Santo 

PADOVA. È scomparso venerdì mattina, all’età di 85 anni, Humberto Rosa, uno dei più grandi protagonisti della storia del Calcio Padova.

Era stato il “dieci” della squadra che, sotto la guida di Nereo Rocco, nel 1957 era riuscita a sfiorare lo scudetto, arrivando terza nel campionato di Serie A.

Arrivato in Italia ad inizio anni Cinquanta, lui che era nato a Buenos Aires nel 1932, sbarcò in città nel 1956, dopo l’esperienza alla Sampdoria, e rimase legato ai colori biancoscudati per cinque stagioni nel corso delle quali, insieme ai mitici “panzer” tra cui Scagnellato, Pin e Azzini, mise insieme 150 presenze, diventando uno dei beniamini della "Fossa dei Leoni" dello stadio Appiani e mettendo a segno 19 reti, prima di intraprendere nuove avventure nella Juventus e nel Napoli.

Il legame con la città, però, rimase forte: chiusa la carriera da giocatore rimase stabilmente a Padova, diventandone l’allenatore della prima squadra dal 1966 al 1969. Alla sua prima stagione sulla panchina biancoscudata, fu l’artefice di un’altra delle più grandi imprese della storia sportiva della città: con quella squadra, che dopo l'addio di Paron Rocco era sprofondata in Serie B, raggiunse la finalissima di Coppa Italia, poi persa 1-0 contro il Milan.

Personaggio entusiasmante, dentro e fuori dal campo: aveva la battuta sempre pronta, “Cocco” Rosa, raccontava del passato incantando con la sua parlata sudamericana ormai mescolata al dialetto veneto, e la sua mimica unica e coinvolgente. Anche negli ultimi anni lo si poteva incontrare passeggiando per il centro storico, tra il Caffè Pedrocchi e Piazza

delle Erbe, e ovviamente allo stadio Euganeo, dove ai rimpianti per la dolorosa separazione dal vecchio Appiani si mescolava il costante interesse per la squadra di calcio cittadina. I funerali si terranno lunedì 11 settembre alle ore 9.00 nella chiesa della Santa Madre di Dio alla Mandria.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista