Quotidiani locali

Imprenditore suicida oggi Castelbaldo dà l’ultimo saluto

CASTELBALDO. Difficilmente la chiesa di San Prosdocimo conterrà oggi le decine di familiari e amici di Roberto Dian, l’artigiano di 50 anni che domenica ha deciso di togliersi la vita nella sua...

CASTELBALDO. Difficilmente la chiesa di San Prosdocimo conterrà oggi le decine di familiari e amici di Roberto Dian, l’artigiano di 50 anni che domenica ha deciso di togliersi la vita nella sua azienda di Castelbaldo. Alle 16 si terrà il funerale del cinquantenne, che in paese era figura molto conosciuta e soprattutto molto stimata. Ex calciatore del CastelbaldoMasi fin dalla nascita della società, Roberto era il primo di cinque fratelli. Viveva da vent’anni a Badia Polesine, ma a Castelbaldo aveva la sede della sua azienda, la Erregi, nata nel 1989, realtà specializzata nella produzione di mobili da bagno. È lì che l’artigiano ha deciso di togliersi la vita, non prima di aver scritto un biglietto in cui indicava proprio nei problemi lavorativi la causa di quel gesto così estremo.

Colleghi di lavoro, dipendenti e familiari sono ancora increduli di fronte a questa scelta: pare infatti che l’azienda di Dian non fosse in crisi e che gli stessi conti dell’artigiano non conoscessero situazioni così gravi. Intanto continuano le attestazioni di affetto e le testimonianze di cordoglio verso la vittima e verso la sua famiglia. Dopo il messaggio del sindaco Riccardo Bernardinello a nome dell’intera comunità, anche la società del CastelbaldoMasi, nella persona del presidente Michele Ottoboni, ha voluto rendere omaggio all’ex atleta biancorosso: «Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia Dian per l’inaspettata scomparsa del caro Roberto, un nostro
ex calciatore fin dall’anno della fusione nel 1987. Riposa in pace Roberto». Il messaggio è stato pubblicato assieme ad una foto scattata lo scorso maggio, quando il cinquantenne ha vestito la maglia del CastelbaldoMasi per una partita di vecchie glorie.

Nicola Cesaro

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista