Quotidiani locali

Etra, i Comuni si spartiscono il tesoretto

Per la prima volta dopo dieci anni gli utili della società vengono distribuiti agli enti locali in base alle azioni possedute 

VIGONZA. Per la prima volta dopo dieci anni gli utili di Etra, 7. 460. 849 milioni di euro riferiti al 2016, vengono redistribuiti ai Comuni soci sulla base del numero di azioni possedute. Una scelta fatta dalla maggioranza dei sindaci presenti alla riunione dello scorso luglio dove si andava a decidere il destino del tesoretto che deriva dalla riduzione di costi e spese di gestione e da mancati investimenti. Questi ultimi, però, nel corso di quattro anni sono passati da 20 a 40 milioni. Negli anni passati l’utile confluiva nel patrimonio netto della società valorizzandola ma anche aumentando la capacità di indebitamento che permetteva di accendere nuovi mutui per investire in opere che venivano decise nei piani di investimento e dalle autorità d’ambito e si concentravano maggiormente in aree carenti dell’Alta e del Bassanese. Questa volta i sindaci, a larga maggioranza, hanno optato per spenderli nella programmazione dei propri Comuni.

Calcolatrice alla mano, per ottenere quanto un Comune incasserà basta dividere l’utile per la quota posseduta.

La votazione è passata col 72% dei presenti a favore della redistribuzione, il 27,5% contrari e 0,5% astenuti (il solo comune di Conco nell’Altopiano). Su 73 Comuni soci erano 45 i sindaci presenti, la validità richiesta era del 30%, pari a 24 Comuni. Tutto in regola, quindi. A favore della redistribuzione, fra gli altri, hanno votato Vigonza, che è il maggior azionista, Camposampiero, Trebaseleghe, Piazzola sul Brenta, Galliera Veneta, San Martino di Lupari. Contrari si sono espressi Campo San Martino, Cittadella, San Pietro in Gu, Vigodarzere. Oltrepassando
i confini c’è da notare che, mentre Asiago ha votato sì, Bassano del Grappa ha invece detto no. Insomma, si è registrata una divisione netta: il Camposampierese e la cintura urbana di Padova da una parte, il Cittadellese e il Bassanese dall’altra.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista