Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

A processo due spacciatori di cocaina e marijuana nella Bassa

Saranno processati con giudizio immediato davanti al giudice monocratico di Padova due albanesi accusati di spacciare nella Bassa Padovana: si tratta di Kreshnik Mersini, 35 anni residente a Terrassa...

Saranno processati con giudizio immediato davanti al giudice monocratico di Padova due albanesi accusati di spacciare nella Bassa Padovana: si tratta di Kreshnik Mersini, 35 anni residente a Terrassa Padovana ma attualmente detenuto nella casa circondariale di Padova, e di Arber Mysliaaj, 24 attualmente agli arresti domiciliari nell’abitazione di alcuni zii in provincia di Brescia. I loschi traffici dei due sono stati scoperti nell’ambito di un’inchiesta – coordinata dal pubblico ministero p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Saranno processati con giudizio immediato davanti al giudice monocratico di Padova due albanesi accusati di spacciare nella Bassa Padovana: si tratta di Kreshnik Mersini, 35 anni residente a Terrassa Padovana ma attualmente detenuto nella casa circondariale di Padova, e di Arber Mysliaaj, 24 attualmente agli arresti domiciliari nell’abitazione di alcuni zii in provincia di Brescia. I loschi traffici dei due sono stati scoperti nell’ambito di un’inchiesta – coordinata dal pubblico ministero padovano Benedetto Roberti – svolta dal Gico–Goa della Guardia di Finanza di Venezia nell’ambito di altri più vasti accertamenti sullo spaccio di stupefacenti in Veneto. I due erano finiti in manette nel dicembre dell’anno scorso e non hanno mai collaborato con gli inquirenti. Secondo le risultanze delle verifiche nei loro confronti, vendevano cocaina e marijuana. Quando i finanzieri sono arrivati nelle loro abitazioni per la perquisizione, hanno scoperto e sequestrato 115 grammi di cocaina e 1788 grammi di marijuana (per un totale di circa 6.200 dosi), oltre a un bilancino di precisione e sostanza da taglio come lattosio, e ben 9.650 mila euro in contanti. (cri.gen.)