Quotidiani locali

Ucciso a 38 anni da un tumore

Matteo Gasparoni lavorava come magazziniere a Camin e viveva a Fossò

CAMIN. Morto a 38 anni, stroncato da un tumore nel giro di pochi mesi. Matteo Gasparoni risiedeva a Fossò, con i genitori e la sorella gemella Eliana, ma lavorava come magazziniere in una azienda a Camin.

Matteo Gasparoni, aveva un nutrito gruppo di amici con cui si ritrovava sia a Fossò sia a Piove di Sacco davanti al “Caffè Pavoni” e alla pescheria del centro padovano. Proprio qui infatti la famiglia ha voluto far appendere le epigrafi , visto che dopo Fossò era Piove di Sacco il centro che frequentava con più assiduità da decenni. «La morte di Matteo- dicono alcuni amici – ci ha colpito in modo davvero forte. Lui ha sempre affrontato la malattia nonostante la gravità con il sorriso».

Matt eo aveva frequentato le scuole elementari e medie a Fossò e anche il patronato fino all’adolescenza . La notizia della morte del giovane ha colpito il sindaco del paese Federica Boscaro e in questi giorni tante persone sono andate a portare le condoglianze alla famiglia che si è chiusa comprensibilmente in uno stretto riserbo. Il parroco don Caudio Savoldo esprime la massima solidarietà alla famiglia da parte della comunità cristiana. La famiglia invita chi parteciperà all’estremo saluto a donare eventuali offerte all’associazione «
Vivere senza uno stomaco». Il funerale del 38enne si terrà questo pomeriggio alle 16,30 nella chiesa Arcipretale di Fossò. Dopo l’estremo saluto Matteo sarà sepolto nel cimitero di Bojon. Lascia il papà Sergio pensionato, mamma Anna Maria, la sorella gemella Eliana a cui era legatissimo.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare