Quotidiani locali

Maltempo, alberi caduti su una casa a Camposampiero

Vento, pioggia e grandine colpiscono tutti i paesi padovani. Decine di piante sulle strade. Giù per una sera la temperatura

PADOVA. Il cielo nero, il vento stile Bora e la pioggia torrenziale. Mezz’ora di paura e 23 richieste di aiuto ai vigili del fuoco provenienti da tutta la provincia.

leggi anche:

Le raffiche di vento, accompagnate da pioggia e da grandine, hanno raggiunto Saletto e a Tavo di Vigodarzere, dove è caduta una decina di alberi, fortunatamente senza causare danni. La grandine è caduta copiosa, insieme alla pioggia, ma non ha rovinato né colture né, apparentemente, le abitazioni. Il vento, invece, ha fatto più danni, abbattendo alcuni alberi.

Uno particolarmente grosso si è spezzato a metà ed è caduto in via Alessandrini, davanti al parco Iride, in centro a Vigodarzere, dove, a poca distanza, nel parcheggio dietro la chiesa, si è piegata la struttura che sorregge i manifesti elettorali.

A Saletto nel tratto finale di via Da Vinci un grande pioppo si è schiantato in mezzo alla strada senza colpire le auto.

Bufera a Padova, il video in timelapse Un temporale, con forti raffiche di vento, si è abbattuto sulla città di Padova poco dopo le 14: ecco il video girato in timelapse (video Bianchi)

Un altro grosso albero ha ostruito la strada all’angolo tra via Capitello e via San Pietro. Infine sono caduti tre alberelli piantati lungo la pista ciclabile di via Marconi. Volati per strada pure i bidoni delle immondizie e i sacchi dei rifiuti della sagra.

A Tavo, lungo via Villabozza, due enormi alberi davanti a villa Mussato sono cauti nell’area del monumento: dall’altro lato della provinciale, nell’ansa del Brenta. Tutto il fronte alberato è stato spezzato. Mentre i volontari di Protezione civile tagliavano e rimuovevano gli alberi, e i vigili Medio Brenta transennavano le strade, il sindaco Adolfo Zordan e l’assessore Elisa Cavinato hanno perlustrato il territorio: altri danni, al momento, non ne avrebbero riscontrati.

leggi anche:

Due alberi sono caduti anche a Lissaro di Mestrino, dove raffiche di vento piuttosto forte hanno spezzato due piante in via San Francesco, rimosse subito dalla Protezione civile. A Limena il maltempo ha seguito la tangenziale: due pali del telefono si sono piegati, infatti, in via Ceresara, in prossimità di un’uscita, mentre un telone e la cuspide fluorescente che copre lo spigolo del guardrail all’uscita di via Breda sono volati in mezzo alla strada, ostruendo parzialmente la carreggiata fino alla loro rimozione.



Campodarsego è stata colpita da una forte grandinata, che ha lasciato sul terreno un tappeto di chicchi grossi come nespole. Numerosi gli interventi dei volontari di Protezione Civile. A Trebaseleghe, sulla provinciale 44, la strada che collega Fossalta al centro, un grosso pioppo è caduto sulla carreggiata all’altezza del civico 25. Nel piombare a terra l’albero ha trascinato giù la linea telefonica, spezzando un palo Telecom. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia locale della Federazione del Camposampierese, gli addetti della manutenzione della Provincia di Padova compartimento Camposampiero e i tecnici Telecom. Un aiuto è arrivato da un taglialegna del posto di 87 anni, Cipriano Tirollo detto Severin.

A Camposampiero in via Zingarelle 7 due grossi alberi si sono abbattuti su un’abitazione e sui cavi dell’alta tensione. Questo ha provocato una interruzione della linea elettrica e numerosi disagi. I pompieri hanno dovuto lavorare tutto il pomeriggio fino a tarda sera. Il nubifragio ha allagato alcuni scantinati dell’ospedale Pietro Cosma e reso viscido l’ingresso del Pronto soccorso. C’è stato anche un blackout che ha reso inutilizzabili gli ascensori, bloccati dal personale ospedaliero fino all’attivazione dei generatori. Sempre a Camposampiero, all’imbocco della SR 308, alcuni grossi rami sono finiti sulla carreggiata. A Vigonza il maltempo non ha cuasato danni significativi. Una squadra di volontari del gruppo comunale di Protezione Civile ha eseguito un piccolo intervento in via Tintoretto per spostare alcuni rami caduti.

Maltempo nel Padovano: San Giorgio delle Pertiche e capoluogo Una perturbazione si è abbattuta sulla provincia di Padova poco dopo le 14, con forti temporali e raffiche di vento. Ecco il video mandatoci da Michela Lorenzin da San Giorgio delle Pertiche, più una sequenza nel capoluogo, in via Tommaseo, attorno alla redazione del mattino di Padova


Le forti raffiche di vento hanno colpito anche il Cittadellese. A Cittadella, in via Beltramina, un albero è caduto in mezzo alla strada, evitando fortunatamente di coinvolgere i mezzi in transito. In via Forche, a Galliera, un arbusto è finito sui fili dell'alta tensione. Sul posto vigili del fuoco e polizia locale. Anche a Tombolo e Curtarolo il vento ha provocato la caduta di rami e tronchi, senza però causare danni a cose e persone.

Viticoltori dei Colli Euganei in apprensione ieri pomeriggio per il timore della grandine. Il maltempo per fortuna ha interessato l’area dei vigneti Doc senza fare danni. Le forti raffiche di vento che hanno preceduto intorno alle 14.30 l’acquazzone hanno abbattuto alcuni alberi. Si registrano interventi da parte degli operai del comune di Teolo per liberare via Abbazia di Praglia da alcuni rami e del comune di Ceravarese Santa Croce per spostare un albero caduto in via Frassanelle. Due piante sono crollate sulla sede stradale anche a Galzignano Terme senza creare disagi agli automobilisti di passaggio e sono state rimosse dai vigili del fuoco. Qualche chicco di grandine in mezzo a tanta acqua è caduto nella zona termale di Abano e Montegrotto. A Rovolon danneggiate le strutture della Festa della birra.



La perturbazione di ieri pomeriggio ha lasciato il segno anche nel Piovese. Sono state soprattutto le forti raffiche di vento a creare diversi disagi. A Pontelongo un grande albero è caduto nei giardini pubblici di via Mazzini. La pianta, letteralmente sradicata da terra, è finita nel parco giochi, fortunatamente vuoto. Problemi anche in via Porto Superiore, ai confini con Brugine, in prossimità del ponte sul canale consortile Schilla. In questo caso un albero è caduto sulla sede stradale ostruendola e costringendo alla chiusura della stessa per permettere ai vigili del fuoco di spostarlo. Ad Arzergrande e a Codevigo il maltempo ha fatto saltare alcune linee dell’elettricità pubblica a servizio delle utenze domestiche. La mancanza di energia elettrica ha paralizzato le pompe di alcuni garage interrati che così si sono allagati a causa della fortissime precipitazioni cadute in un arco temporale molto breve.

Il temporale è passato abbastanza velocemente e senza causare gravi danni nella Bassa padovana, ma portandosi comunque via almeno dieci gradi. Pioggia intesa e grandine hanno colpito a macchia di leopardo alcune zone del Conselvano e del Monselicense, passando anche per la zona dei Colli Euganei e l’Estense. Chicchi di grandine sono scesi, ad esempio, a Conselve, Due Carrare e Bagnoli di Sopra, ma anche in alcune zone di Arquà Petrarca e a Fontanafredda di Cinto Euganeo: non si è registrato alcun danno e peraltro il fenomeno è durato pochi secondi. Una pioggia piuttosto intensa ha interessato Monselice, Tribano, Pernumia e alcune zone del basso Montagnanese, passando invece sul resto della Bassa con meno intensità e per pochi attimi. Gli stessi vigili del fuoco di Este sono dovuti intervenire su un unico fronte, ossia alcuni rami finiti in strada per il forte vento in via Montericco a Monselice. Il 112 non ha raccolto alcuna richiesta di intervento. Siro Morello, meteo-amatore della Bassa, analizza così la situazione che ha interessato ieri questo territorio: «Il temporale è passato abbastanza velocemente con ridotti accumuli pluviometrici. Sembra che la stazione meteorologica che ha segnato più accumulo sia quella di Tribano con 13.2 mm. Un’altra segna 5.4 mm ad Ospedaletto Euganeo. Per le stazioni amatoriali ci sono i 5.8 mm a Merlara e i 3.2 mm a Bresega.

Hanno collaborato

Giusy Andreoli, Silvia Bergamin

Gianni Biasetto, Alessandro

Cesarato, Nicola Cesaro

e Cristina Salvato
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics