Quotidiani locali

Insegnanti, a Padova la metà ha più di 54 anni

Pochi i giovani in cattedra. Il numero maggiore di professori “anziani” lavora alle superiori, meglio vanno le elementari

PADOVA. Quasi la metà dei docenti padovani ha più di cinquantaquattro anni: complessivamente, secondo i dati del Miur, si parla del 41% su un totale di 8.889 (tra elementari, medie e superiori), con un picco nelle scuole superiori (53%) e un trend migliore alle elementari (28%). La situazione non si discosta di molto dallo standard nazionale, che vede un’età media intorno ai cinquant’anni con previsioni di crescita per il futuro prossimo. Scuole superiori.

La situazione più grave, a Padova, riguarda gli istituti secondari di secondo grado, dove gli assunti con meno di 34 anni sono solo 23 su 3148 (equivalenti allo 0,7%). Nella fascia d’età compresa fra 35 e 44 anni si sale a 393 insegnanti (12%), e fra i 45 e i 54 anni c’è la seconda fetta più corposa: 1064 professori, pari a poco meno del 34%. Sopra i 54 anni sono 1668, 53%. Molti di loro hanno più di sessant’anni: spesso sono rimasti incagliati tra una riforma e l’altra, hanno perso la possibilità di andare in pensione per questione di mesi e ora dovranno rimanere in servizio fino a 67 anni: un’età, dicono in molti, a cui sarebbe più giusto poter fare i nonni, che dover educare adolescenti. La situazione migliora un poco nelle scuole secondarie di primo grado, le vecchie scuole medie: il corpo docente, in città, è formato da 2070 professori, di cui la maggior parte anziani e pochissimi giovani già di ruolo. Il 45% (932 persone) è over 54. Meno che nei licei, ma è comunque la fascia d’età più ampia: subito dopo c’è quella appena precedente, 45-54 anni, con 677 docenti (32,7%). Gli insegnanti che hanno dai 35 ai 44 anni sono solo 442 (21.4%), e gli under 34 sono appena 19 (meno dell’1%).

La fotografia più rosea, a Padova, è quella che riguarda le scuole elementari: i giovani (under 34) sono un numero piuttosto esiguo (268 su 3671), ma rappresentano comunque il 7,3% di maestri e maestre, quando tra i professori ci si ferma tra lo 0,7 e lo 0,9. Solo alle elementari, poi, la fetta più sostanziosa è rappresentata dalla fascia d’età 45-54 anni: 1434 persone, pari al 39.1%. Gli over 54, invece, sono “solo” 1043, pari al 28,4%. La situazione nelle primarie è migliore anche rispetto alle scuole dell’infanzia (ex scuola materna), dove le maestre (a Padova sono tutte donne) under 34 sono il 3,6% e le over 54 sono il 32%.

«La situazione» commenta Antonio Pantano, Cgil, «è frutto della mancanza di turn over e del graduale allungamento delle carriere: se i vecchi non vanno in pensione, non si crea posto per i nuovi. In più il percorso per accedere all’insegnamento è sempre più lungo: se tutto va bene ci

si affaccia intorno ai 26, 27 anni. E poi bisogna avere fortuna con i concorsi, non solo per passarli ma anche perché escano e perché, una volta vinti, si possa entrare in ruolo. Le programmazioni degli accessi purtroppo sono molto lunghe, con grandi parcheggi nel precariato».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri