Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Violenze continue ai familiari, in manette

ABANO TERME. I carabinieri della compagnia di Abano, ieri pomeriggio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di Mauro Malachin, 44 anni, residente in via Monte Croce 5 ad Abano. L’uomo è il...

ABANO TERME. I carabinieri della compagnia di Abano, ieri pomeriggio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di Mauro Malachin, 44 anni, residente in via Monte Croce 5 ad Abano. L’uomo è il destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa ieri mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Padova, che revoca le precedenti misure di allontanamento del 44enne, che è senza lavoro e già noto alle forze dell’ordine, dalla casa di famiglia e dall’obbligo di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ABANO TERME. I carabinieri della compagnia di Abano, ieri pomeriggio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di Mauro Malachin, 44 anni, residente in via Monte Croce 5 ad Abano. L’uomo è il destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa ieri mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Padova, che revoca le precedenti misure di allontanamento del 44enne, che è senza lavoro e già noto alle forze dell’ordine, dalla casa di famiglia e dall’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.

La nuova misura si è resa necessaria in seguito a ulteriori atti di violenza commessi da Malachin nei confronti dei propria familiari, oltre che alle violazioni dell’ordine restrittivo precedente, riscontrate dai militari della stazione di Abano. Dopo l’arresto e le formalità del caso, il 44enne aponense è stato scortato dai militari termali alla casa circondariale Due Palazzi di Padova, a disposizione dell’autorità giudiziaria informata dagli stessi carabinieri di Abano.