Quotidiani locali

padova

Affittava stanze a tossici, minori e immigrati senza permesso: gli sequestrano la casa

Gli agenti di polizia municipale hanno messo i sigilli a un'abitazione in via Del Cristo

PADOVA. Gli agenti della Polizia locale hanno messo i sigilli all’immobile di via del Cristo 147. La casa era stato oggetto di molteplici sopralluoghi da parte della Polizia locale su segnalazione dei servizi sociali che avevano riscontrato lo stato di grave degrado dell’abitazione.

Nei vari sopralluoghi era stato riscontrato che il proprietario (un tossicodipendente di lunga data) ospitava, spesso in cambio di corrispettivo in denaro o di sostanza stupefacente, persone prive del regolare permesso di soggiorno. In una occasione sono stati trovati addirittura 15 ospiti, tra cui molti minorenni.

Era stato perciò sanzionato per struttura ricettiva abusiva e denunciato per favoreggiamento della immigrazione clandestina. Inoltre, dalle dichiarazioni raccolte e dagli esiti delle perquisizioni effettuate, era stato accertato che l'uomo usava consumare droga unitamente agli altri ospiti e consentiva il taglio e il confezionamento in dosi della sostanza stupefacente, adibendo di fatto la propria abitazione a luogo di ritrovo abituale per soggetti tossicodipendenti.

Tale condotta ha portato quindi all'emissione del decreto di sequestro preventivo. Durante l’operazione di sequestro gli agenti hanno trovato all’interno, oltre al proprietario, anche due tunisini, già conosciuti come tossicodipendenti, entrambi privi di documenti di identificazione.

Accompagnati

nella sede di via Liberi, i due stranieri sono stati sottoposti ad indagini per lo stato di clandestinità nel territorio italiano. L’immobile è stato messo in sicurezza e chiusi con catene, lucchetti e viti tutti gli ingressi e le finestre per evitare l’accesso a persone non autorizzate.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare