Quotidiani locali

Vai alla pagina su Omicidio Isabella Noventa
Freddy: «Quei soldi non doveva darli a Verde»

Freddy: «Quei soldi non doveva darli a Verde»

Sorgato intercettato se la prende con la sorella: «Servivano per gli avvocati». Il fratello di Isabella: «Vicini alla verità»

PADOVA. «Le richieste del pm leniscono in parte il nostro dolore nell’attesa di una sentenza definitiva che le confermi». È fiducioso Paolo Noventa, il fratello di Isabella, la donna uccisa e fatta sparire la notte tra il 15 e il 16 gennaio 2016.

Il pm Falcone: "Chiediamo l'ergastolo per Debora e Freddy" Il pm che ha indagato sul caso della scomparsa di Isabella Noventa spiega le sue richieste, compresa quella di attenuanti generiche per Manuela Cacco (video di Cristina Genesin)

L’ergastolo per i fratelli Freddy e Debora Sorgato, e la pena di 16 anni e 8 mesi per Manuela Cacco, chiesti dal pm Giorgio Falcone, danno un po’ di pace alla famiglia. «Certo trovare il corpo rimane il nostro desiderio più grande e speriamo ancora che ci dicano dov’è. In ogni caso il fatto che venga fatta giustizia ci conforta», continua Paolo Noventa. «Mi sento di ringraziare le forze dell’ordine e i magistrati per l’ottimo lavoro che è stato fatto. Per noi il primo mese, senza sapere nulla di mia sorella, è stato un inferno. È grazie a loro se si è arrivati a trovare i responsabili di un delitto tanto efferato».

Nel frattempo ad avvalorare l’ipotesi che l’autrice materiale dell’omicidio possa essere stata Debora spuntano le intercettazioni ambientali registrate in carcere.

Processo Noventa, De Toni: volevano proprio fare sparire il corpo Ernesto De Toni, parte civile per l'ex marito di Isabella Noventa: stima e fiducia nei confronti del pubblico ministero e una certezza, volevano proprio far sparore il cadavere per sempre - LEGGI L'ARTICOLO

Di rilievo è quella tra Freddy e l’ex fidanzata, con cui è stato 12 anni, intercettazione datata 22 giugno 2016. «Il detenuto, su richiesta dell’amica, confida apertamente che sta coprendo la sorella senza spiegarne il motivo...», è scritto nell’informativa. «Che la materiale autrice dell’omicidio era la sorella Debora e che lui si sarebbe assunto tutte le responsabilità per fare uscire dal carcere la congiunta», continua la nota.

Freddy: «Non lo so... è andata via con la testa quell’altra (riferito ragionevolmente a Debora)».

Ex fidanzata: «Freddy... da quanti anni è che ci conosciamo... tanti? Posso dire di conoscerti bene giusto?».

Freddy: «Eh!».

Ex fidanzata: «Io faccio fatica a credere che tu abbia fatto una cosa del genere».

Freddy: «Eee... cosa vuoi che dica».

Ex fidanzata: «Cioè... Io te lo domando col cuore in mano, se stai proteggendo qualcuno».

Freddy: «La Debora bisogna che venga fuori!».

Ex fidanzata: «Dì la verità... così la pagate tutti e due Freddy». (Verosimilmente – è scritto negli atti – intende dire che così verranno condannati sia lui che Debora Sorgato per l’omicidio di Isabella Noventa).

Freddy: «cosa...».

Ex fidanzata: «Quello che è successo».

Freddy: «Eh noo! Me lo tiro io e sono a posto!» (verosimilmente intende dire che si assume lui tutte le responsabilità).

Freddy: «Dicono che è stata la Debora. Che dimostrino che è stata la Debora!».

Ex fidanzata: (in silenzio, (guarda in faccia Freddy).

Freddy: «Che confessi lei».

«La frase “che confessi lei” non può che avvalorare l’ipotesi investigativa fin qui sostenuta», scrivono gli investigatori «poiché non si spiegherebbe altrimenti cosa la donna debba confessare, in considerazione del fatto che, come sempre dichiarato Sorgato Debora non sarebbe coinvolta, a nessun titolo, nell’efferato omicidio».

Nella conversazione la coppia parla anche del sequestro dei 120 mila euro a casa del maresciallo Giuseppe Verde, compagno di Debora, che ne piano dei fratelli sarebbero serviti nel caso in cui Freddy fosse stato arrestato.

Freddy: «Confidavo su quei soldi là. èÈper quello che sono in m. ..a... perché sto prosciugando tutti i conti. Dopo i soldi per pagare le perizie, le robe». (scuote la testa).

Ex fidanzata: «Sì sì».

Freddy: «I 120 mila euro erano messi là in caso di rimessa, st’altra (riferito a Debora)... li ha presi e li ha portati in un posto sicuro. Ma ha scelto l’armadio di Giuseppe. Che non sebrava... t’altro... Invece di darli a mia mamma li ha portati là». (riferito al fatto che Verde ha chiamato i carabinieri).

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista