Quotidiani locali

Si ustiona accendendo il caminetto, cameriere in prognosi riservata

Grave infortunio sul lavoro in un ristorante dei Colli, il 29enne bruciato al volto e alle braccia mentre accendeva il fuoco con un liquido infiammabile

GALZIGNANO. Grave infortunio sul lavoro all'ora di cena in un locale dei Colli Euganei.
 
Un cameriere del ristorante "da Giulio il Bigolaro" di via Regazzoni Bassa, è stato ricoverato al Centro grandi ustionati dell'ospedale di Padova, diretto dal professor Bruno Azzena, in prognosi riservata per le gravi ustioni riportate mentre accendeva il caminetto nel locale.
 
E.M., 29 anni, alle 20 di giovedì è rimasto bruciato al viso e alle mani dal ritorno di fiamma provocato dal liquido infiammabile usato per ravvivare il fuoco. Immediatamente soccorso dai colleghi di lavoro, il giovane è stato
trasferito a Padova. Le sue condizioni, per l'ampiezza e la profondità delle scottature, sono gravi.
 
Il bollettino medico  parla di ustioni di secondo grado e secondo profondo estese al 25 per cento della superficie corporea.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare