Quotidiani locali

Sede a Monselice il Cvs è attivo anche nel Vicentino

Cinquantanove Comuni tra Bassa padovana e Basso vicentino, per 253 mila abitanti e una superficie di competenza di 1.200 chilometri quadrati. Sono questi i numeri del Centro Veneto Servizi. Il Cvs...

Cinquantanove Comuni tra Bassa padovana e Basso vicentino, per 253 mila abitanti e una superficie di competenza di 1.200 chilometri quadrati. Sono questi i numeri del Centro Veneto Servizi. Il Cvs può contare su 3.900 chilometri di reti idriche e su 1.400 di reti fognarie. L'ente gestisce tre centrali di potabilizzazione in Adige (Vescovana, Piacenza d'Adige e Anguillara), l'opera di presa di Carmignano di Brenta, la centrale di potabilizzazione di Baone, la sorgente di Arquà Petrarca, il pozzo di Valle San Giorgio e quelli di Almisano di Lonigo. E ancora, 48 impianti di depurazione (oltre a 14 impianti minori), 117.144 utenze di acquedotto e 88.892 utenze di fognatura. I dipendenti in forza al Cvs sono 156, i mezzi d'opera una

settantina. Ogni anno l'ente eroga 21,5 milioni di metri cubi di acqua, depurandone altri 11 milioni. Le sede legale di Cvs è in via Colombo a Monselice. Esistono altre quattro sedi operative tra Monselice, Conselve, Carceri e Orgiano. Il capitale sociale del Cvs è di 200.465.044 euro. (n.c.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista