Quotidiani locali

Venti incidenti stradali taroccati chiesto il processo per 40 persone

Constatazioni amichevoli compilate per incassare indennizzi non dovuti: coinvolti un carrozziere di Este, un suo collaboratore e decine di automobilisti. Ma per molti sinistri c’è il rischio prescrizione

ESTE. Venti incidenti stradali inventati o, se realmente accaduti, alterati nel momento della compilazione del cid (convenzione indennizzo diretto, conosciuta comunemente come constatazione amichevole). Ovviamente architettati per incassare indennizzi (da 2 mila a 20 mila euro) non dovuti. Sono 40 le persone per le quali il pm Benedetto Roberti chiede il processo, ma ieri il gup Domenica Gambardella ha rinviato l’udienza al 22 marzo. Visto che molti incidenti risalgono al 2009, 2010 e 2011 e sono a rischio di prescrizione, il magistrato punta a far slittare il momento della contestazione del reato: da quello della compilazione del Cid a quello del pagamento dell’indennizzo da parte dell’assicurazione (11 le compagnie coinvolte). Per questo ha incaricato il pm di avere una precisa relazione sui tempi dei risarcimenti (non di tutti visto che molti sinistri sono stati disconosciuti e non risarciti). Sono indagati un carrozziere di Este, Primo Tresoldi, un suo collaboratore e una serie di cittadini tutti coinvolti a vario titolo nei sinistri, per la procura fasulli. Le contestazioni più pesanti sono l’associazione per delinquere finalizzata al danneggiamento fraudolento di beni assicurati (si prescrive in poco meno di 10 anni dai fatti) e sono riferite a 7 persone: il carrozziere Primo Tresoldi, 67 anni di Este, il collaboratore Renato Furlan, 54 anni, di Solesino, sua moglie Cosetta Capello, 50 anni, ai figli Maira e Miki Furlan, di 31 e 29 anni, alla madre Franca Merlin, 72 anni, di Pozzonovo, e allo zio Franco Merlin, 63 anni, di Conselve. La procura contesta il danneggiamento fraudolento per Carolina Milanetto, 26 anni, di Pernumia, Marino Marini, 55 anni di Este, Nicola Temporin, 31 anni di Baone, Michele Momoli, 47 anni di Este, Giovanna Franceschetti, 51anni, di Solesino, Sonia Pressendo, 55 anni, di Trebaseleghe, Martina Ruzzante, 35 anni, di Pozzonovo, Michele De Battisti, 29 anni, di Santa Margherita d’Adige, Paolo Tresoldi, 39 anni, di Monselice, Loris Bortolazzi, 55 anni, di Monselice, Maurizio Garbin, 63 anni, di Piazzola sul Brenta, Elen Nardini, 44 anni, di Villa Estense e Jonel Salomon, 46 anni di Solesino, Ivana Gabbietti, 77 anni, di Stanghella, Michele Gallo, 46 anni di Stanghella, Vania Pivetta, 44 anni, di Stanghella, Mattia Tasinato (32) di Pozzonovo, Afrim Nela, (35) di Este, Blerand Kojtari (32) di Conselve, Marco Greggio (34) di Este, Francesco Faedo (34) di Poiana Maggiore (Vicenza), Massimo Gazzabin (57) di Stanghella, Federico Zago (33) di Vighizzolo, Luca Santinello (52) di Montagnana, Andrea Simonelli (31) di Monselice, Maristella

Polato (56) di Monselice, Agostino Osti (39) di Pozzonovo, Nicola Gastaldello (36) di San Martino di Venezze (Rovigo), Salvatore Pantina (41) di Lendinara, Stefano Rango (28) di Pozzonovo, Said Massaghr (34) di Sant’Elena, Mauro Burato (44) di Stanghella, Francesco Conforto (34) di Pernumia.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare