Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ladra fermata con la refurtiva all’Ipercity

ALBIGNASEGO. Un prodotto nel carrello, uno nella borsa, giusto per tentare di passare inosservata e far finta di essere una delle tante clienti che la vigilia di Natale hanno affollato il...

ALBIGNASEGO. Un prodotto nel carrello, uno nella borsa, giusto per tentare di passare inosservata e far finta di essere una delle tante clienti che la vigilia di Natale hanno affollato il supermercato Interspar all'Ipercity per la spesa delle feste. Invece V. C., moldava di 42 anni, domiciliata a Padova, è stata smascherata dal personale deputato ai controlli antitaccheggio. È stata denunciata per furto aggravato e ha restituito la merce, il cui valore ammonta a 180 euro. Non è che ha nasc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ALBIGNASEGO. Un prodotto nel carrello, uno nella borsa, giusto per tentare di passare inosservata e far finta di essere una delle tante clienti che la vigilia di Natale hanno affollato il supermercato Interspar all'Ipercity per la spesa delle feste. Invece V. C., moldava di 42 anni, domiciliata a Padova, è stata smascherata dal personale deputato ai controlli antitaccheggio. È stata denunciata per furto aggravato e ha restituito la merce, il cui valore ammonta a 180 euro. Non è che ha nascosto tutto quello di cui aveva bisogno: avrebbe destato sospetto vedere una persona oltrepassare le casse senza effettuare alcun acquisto. Pertanto la donna nel carrello aveva riposto alcuni prodotti, che ha regolarmente pagato. Solo che insieme alla spesa saldata, ce n'era dell'altra occultata dentro la sua borsa, tra alimenti e altri prodotti. Sebbene nel primo pomeriggio il supermercato fosse affollato, il ladro non ha fatto i conti con la sorveglianza, particolarmente attenta dato che in questi giorni è più facile che i prodotti finiscano dentro le tasche anziché dentro i carrelli. Scoperta e tenuta d'occhio, è stata seguita fino a quando ha oltrepassato le casse; dopodiché è stata fermata e affidata ai carabinieri del Norm di Abano, che l'hanno quindi denunciata.

Cristina Salvato