Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Duecentomila euro per lo scolo Mediano

ALBIGNASEGO. La Regione stanzia 200 mila euro per migliorare il deflusso delle acque dello scolo Mediano, un canale che nel corso dei suoi dieci chilometri raccoglie e fa defluire le acque nel...

ALBIGNASEGO. La Regione stanzia 200 mila euro per migliorare il deflusso delle acque dello scolo Mediano, un canale che nel corso dei suoi dieci chilometri raccoglie e fa defluire le acque nel quadrante di Padova Sud che comprende Albignasego, Maserà, Casalserugo e Due Carrare. «Finalmente dopo anni di petizioni» dichiara il consigliere regionale Massimiliano Barison, «il nostro territorio riceve le prime risposte: 200 mila euro che consentiranno di realizzare dei primi, urgenti interventi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ALBIGNASEGO. La Regione stanzia 200 mila euro per migliorare il deflusso delle acque dello scolo Mediano, un canale che nel corso dei suoi dieci chilometri raccoglie e fa defluire le acque nel quadrante di Padova Sud che comprende Albignasego, Maserà, Casalserugo e Due Carrare. «Finalmente dopo anni di petizioni» dichiara il consigliere regionale Massimiliano Barison, «il nostro territorio riceve le prime risposte: 200 mila euro che consentiranno di realizzare dei primi, urgenti interventi di automazione e telecontrollo delle cinque paratoie del Mediano. Opere fondamentali per evitare allagamenti e disagi». Il finanziamento è stato approvato a tarda notte, nel corso della seduta di approvazione del bilancio regionale. «Sono ancora vivide nella memoria le immagini di Albignasego, Maserà, Bovolenta e Casalserugo allagate in occasione della rotta del Bacchiglione» prosegue Barison, «che ho vissuto e affrontato come primo cittadino di Albignasego. Aver presentato un ordine del giorno, che ha permesso di mettere delle risorse su questa voce, è per me una grande soddisfazione». Sul Mediano si trovano cinque paratoie, una ogni due chilometri circa, necessarie per la gestione delle acque e che sono azionabili solo manualmente. Ciò ha comportato gravi problemi in occasione di precipitazioni eccezionali e di portata imprevista, causando allagamenti stradali per il semplice fatto che non erano state aperte con tempestività. Il Mediano, inoltre, è un canale irriguo e per questo preleva acqua dal canale Battaglia, da dove ha origine, tramite pompe. Anche in questo caso, non essendovi automazione, spesso hanno continuato a prelevare acqua anche in occasione di forti precipitazioni: alle acque piovane si aggiungono quindi quelle del Battaglia, che vanno ad aggravare i problemi di scarico. (cri.s.)