Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sgominata gang di ricettatori di macchine agricole

PIOVE DI SACCO. Una banda di ricettatori di macchinari agricoli ed industriali, che operava fra la Riviera del Brenta, il Piovese e il Rodigino, è stata smantellata dai carabinieri della tenenza di...

PIOVE DI SACCO. Una banda di ricettatori di macchinari agricoli ed industriali, che operava fra la Riviera del Brenta, il Piovese e il Rodigino, è stata smantellata dai carabinieri della tenenza di Dolo. Le indagini, che hanno portato alla denuncia a piede libero per concorso in ricettazione aggravata P. G, 56 anni, di Vicenza, R.P , 55 anni, di Rovigo; e C.T., 45 anni, di Padova, sono iniziate quando i militari dolesi sono stati contattati da un imprenditore padovano che, nella scorsa esta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIOVE DI SACCO. Una banda di ricettatori di macchinari agricoli ed industriali, che operava fra la Riviera del Brenta, il Piovese e il Rodigino, è stata smantellata dai carabinieri della tenenza di Dolo. Le indagini, che hanno portato alla denuncia a piede libero per concorso in ricettazione aggravata P. G, 56 anni, di Vicenza, R.P , 55 anni, di Rovigo; e C.T., 45 anni, di Padova, sono iniziate quando i militari dolesi sono stati contattati da un imprenditore padovano che, nella scorsa estate, aveva subito il furto di un grosso macchinario agricolo del valore di circa un milione di euro, insieme al altri macchinari idraulici. Furto che era avvenuto in una azienda agricola di Saonara. La grossa macchina operatrice, però, è stata rintracciata perché messa in vendita su alcuni siti online specializzati nel settore. A quel punto i carabinieri hanno organizzato una finta compravendita a Santa Margherita d'Adige. Il venditore ha accompagnato uno dei finti compratori fino a un deposito edilizio a Lendinara (Rovigo), dove il macchinario rubato era in un capannone. I carabinieri sono intervenuti e le tre persone coinvolte nella compravendita sono state fermate. Le macchine agricole sono state restituite al proprietario derubato. Identificati il venditore e i proprietari, sia della ditta che vendeva la merce che quelli del deposito. Tutti denunciati per ricettazione aggravata in concorso. (a.ab.)