Quotidiani locali

sede nel bellunese

Morto il concessionario Giovanni Manzotti

Aveva 88 anni. Filiali di Suzuki e Citroen anche a Cittadella, Limena ed Este

CITTADELLA. S’è spento a 88 anni Giovanni Manzotti, il fondatore della concessionaria di auto Suzuki e Citroen con sede a Ponte nelle Alpi (Belluno) Manzotti Automobili.

Da qualche tempo era stato ricoverato in ospedale, dove è deceduto martedì mattina.

Nato a Godega di S.Urbano, Manzotti ha creato una importante realtà commerciale e aziendale praticamente dal nulla, con base a Ponte nelle Alpi, ma filiali in tutto il Veneto: da Cittadella (via delle Pezze), Limena (via del Santo), Este (via Atheste) e Schio. Erano gli anni del dopoguerra quando Manzotti si trasferì in provincia: «Arrivò nel 1953 col fratello per aprire una piccola carrozzeria», ricorda uno dei figli, Antonio Manzotti, che oggi è vicepresidente della società «e mi raccontava che al mattino, nel sottotetto sopra l’officina, si svegliavano con il primo vapore diretto a Calalzo».

In precedenza, Manzotti lavorò alla Sicca di Vittorio Veneto, fabbrica di pullman. La sua passione per il mestiere, nei primi anni ’70 «gli fece poi aprire una concessionaria dove vendeva le Mini Morris. Nel 1975 ha avuto il mandato di vendita per Citroen e da allora abbiamo sempre continuato; poi ci siamo allargati: nel 2006, aveva appena ceduto l'attività a noi figli, col suggerimento di “fare passi con la gamba”. Un consiglio che ci ha permesso di superare le difficoltà che si incontrano». Antonio Manzotti e il fratello Saverio

(amministratore delegato, in famiglia un terzo fratello, Roberto) guidano oggi un’azienda che ha autosaloni e filiali in tutto il Veneto e che conta una cinquantina di dipendenti. I funerali di Giovanni Manzotti saranno celebrati domani alle 15 nella chiesa di Polpet a Ponte nelle Alpi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista