Quotidiani locali

carabinieri

Ubriaco sperona l’ex dopo averla inseguita per cinque chilometri

Manette per lo stalker 59enne fermato a Boara Pisani. La donna: «Anni di soprusi, minacce e aggressioni»

BOARA PISANI. Ha speronato l’auto dell’ex compagna durante un vero e proprio inseguimento lungo cinque chilometri. Solo l’intervento dei carabinieri di Boara Pisani ha messo fine all’incubo della donna e soprattutto all’arresto dello stalker: si tratta di Nevio Bissacco, 59 anni di San Martino di Venezze (Rovigo), nullafacente e pluripregiudicato.

L’uomo, l’altra sera, ha tentato di far uscire di strada l’ex convivente, una quarantacinquenne residente a San Martino di Venezze, che presa dal panico non ha potuto che chiedere l’intervento dell'Arma. L’episodio è avvenuto alle 21.

A quell’ora, terminato il proprio turno di lavoro, la donna ha incrociato l’auto di Bissacco all’altezza di via Bramante a Rovigo, poco distante dal principale palasport cittadino. Probabilmente il rodigino attendeva la donna, ex convivente che da cinque mesi aveva interrotto la relazione con l’uomo. Bissacco si è messo all’inseguimento dell’ex compagna, arrivando persino a speronare la sua auto più volte. Vista la situazione d’emergenza, la donna ha chiesto l’intervento dei carabinieri con una chiamata al 112.

I carabinieri hanno intercettato la Fiat Bravo di Bissacco poco distante dal casello autostradale di Boara Pisani, dunque a oltre cinque chilometri dall’inizio dell’inseguimento. Alla vista dei militari, lo stalker ha cercato subito la fuga, durata in realtà meno di un chilometro: la Bravo è stata bloccata in via Galileo Galilei a Stanghella. L’uomo è stato tratto in arresto per atti persecutori. In caserma a Boara Pisani la vittima ha formalizzato una denuncia nei confronti dell’ex compagno.

La donna ha confessato che da anni era vittima di soprusi, minacce e aggressioni da parte dell'uomo, che peraltro spesso abusava di alcolici. In una circostanza, avvenuta due anni fa, Bissacco le avrebbe addirittura rotto alcune costole. Per il cinquantanovenne rodigino i guai non sono terminati con l'accusa della donna e con la fuga dalle forze dell'ordine. L'automobilista è stato infatti sottoposto ad accertamento alcolimetrico ed è risultato positivo con 2,30 grammi di alcol per litro di sangue, dunque quasi cinque volte oltre al limite consentito dalla legge. Per questo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Lo stesso veicolo è stato messo sotto sequestro ai fini della confisca. Arrestato su disposizione del pubblico ministero Davide Nalin, Bissacco è stato accompagnato in carcere a Rovigo.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista