Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Si fa il potenziamento dell’idrovora

I 200 mila euro negati erano relativi a un intervento aggiuntivo

SELVAZZANO. La Regione Veneto rassicura i sindaci dei Comuni di Selvazzano, Rubano, Mestrino, Veggiano e Saccolongo che i lavori di sicurezza idraulica previsti nell’accordo di programma relativo al potenziamento dell’idrovora di Brentelle verranno realizzati in toto e garantiranno la piena funzionalità dell'intervento. Ad allarmare i primi cittadini era stata una comunicazione della Regione a firma dell'ingegner Tiziano Pinato, protocollata dal Consorzio di bonifica Brenta ai primi di lugl ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SELVAZZANO. La Regione Veneto rassicura i sindaci dei Comuni di Selvazzano, Rubano, Mestrino, Veggiano e Saccolongo che i lavori di sicurezza idraulica previsti nell’accordo di programma relativo al potenziamento dell’idrovora di Brentelle verranno realizzati in toto e garantiranno la piena funzionalità dell'intervento. Ad allarmare i primi cittadini era stata una comunicazione della Regione a firma dell'ingegner Tiziano Pinato, protocollata dal Consorzio di bonifica Brenta ai primi di luglio, in cui comunicava che il finanziamento aggiuntivo di 200.000 euro non sarebbe stato erogato in quanto le risorse «non si sono rese disponibili a seguito dell'entrata in vigore del decreto sull'armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni». Ieri la Regione ha puntualizzato che quei 200.000 euro non rientravano nell'accordo di programma ma riguardavano un intervento aggiuntivo che doveva essere finanziato con il ribasso d'asta. «Di tali lavori gli uffici della Regione attendevano dal Consorzio di bonifica un'apposita perizia di variante che però attualmente non risulta agli atti», si legge nel comunicato di Palazzo Balbi.

Ieri mattina alle 11, intanto, il sindaco di Selvazzano Enoch Soranzo ha convocato d'urgenza i colleghi degli altri Comuni, Rubano, Saccolongo, Veggiano e Mestrino, che hanno cofinanziato il progetto dell'idrovora. «Il ribasso d'asta lo abbiamo destinato a ulteriori lavori sugli scoli Lazzaretto e Mestrina e per l'attivazione della rete di telerilevamento», spiega il sindaco di Rubano, Sabrina Doni. «Stiamo parlando di sicurezza idraulica, confidiamo che Regione e Consorzio trovino una via d'uscita per poter finanziare anche queste opere che riteniamo indispensabili per la sicurezza dei nostri cittadini».

Gianni Biasetto