Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Clienti dell’enoteca fracassoni A Torreglia monta la protesta

TORREGLIA. Protestano i residenti di via Mirabello per il chiasso che fanno fino a tarda sera gli avventori dell’enoteca “Perbacco”. «Una situazione insopportabile, soprattutto nelle serate di gran...

TORREGLIA. Protestano i residenti di via Mirabello per il chiasso che fanno fino a tarda sera gli avventori dell’enoteca “Perbacco”. «Una situazione insopportabile, soprattutto nelle serate di gran caldo quando siamo costretti a dormire con le finestre aperte», afferma un gruppo di cittadini firmatari di un esposto indirizzato a Comune, carabinieri e Arpav. Il locale è circondato da condomini e anche in pieno giorno non c’è quiete. Lunedì dopo la chiusura, un gruppo di ragazzi ha sostato pe ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TORREGLIA. Protestano i residenti di via Mirabello per il chiasso che fanno fino a tarda sera gli avventori dell’enoteca “Perbacco”. «Una situazione insopportabile, soprattutto nelle serate di gran caldo quando siamo costretti a dormire con le finestre aperte», afferma un gruppo di cittadini firmatari di un esposto indirizzato a Comune, carabinieri e Arpav. Il locale è circondato da condomini e anche in pieno giorno non c’è quiete. Lunedì dopo la chiusura, un gruppo di ragazzi ha sostato per oltre un’ora prima di spostarsi in piazza Mercato dove è rimasto fino alle 3. Servirebbero più controlli». Il comandate della Polizia locale del Distretto Pd4, Albino Corradin, assicura una risposta. «Stiamo valutando la segnalazione», afferma. «Sul parcheggio stiamo già intervenendo negli orari di servizio elevando sanzioni a chi lascia i mezzi sui marciapiedi. Sui rumori chiederemo un controllo dell’Arpav«. Il locale ha l’obbligo di chiusura alle 24. «I titolari rispettano gli orari, è la gente che lo frequenta che non è corretta», evidenzia il sindaco Filippo Legnaro. «Non è possibile che dopo la chiusura i ragazzi rimangano a chiacchierare o consumare una birra sotto i condomini o in piazza Mercato». (g.b.)