Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il giudice ha convalidato l’allontanamento da casa

SAONARA. Il giudice per le indagini preliminari ha confermato il provvedimento dell’allontanamento da casa per un cinquantenne di Saonara che l’altro giorno, dopo aver picchiato la moglie era andato...

SAONARA. Il giudice per le indagini preliminari ha confermato il provvedimento dell’allontanamento da casa per un cinquantenne di Saonara che l’altro giorno, dopo aver picchiato la moglie era andato alla stazione dei carabinieri di Legnaro a dire: «Ho picchiato mia moglie, se non mi fermate la uccido». Il pubblico ministero Roberto Piccione aveva deciso per un provvedimento pre cautelare previsto dall’articolo 384 bis che dispone l’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare. Si tratta di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAONARA. Il giudice per le indagini preliminari ha confermato il provvedimento dell’allontanamento da casa per un cinquantenne di Saonara che l’altro giorno, dopo aver picchiato la moglie era andato alla stazione dei carabinieri di Legnaro a dire: «Ho picchiato mia moglie, se non mi fermate la uccido». Il pubblico ministero Roberto Piccione aveva deciso per un provvedimento pre cautelare previsto dall’articolo 384 bis che dispone l’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare. Si tratta di una misura che viene sottoposta alla convalida del giudice per le indagini preliminari come un provvedimento cautelare vero e proprio. L’uomo ora vive a casa del figlio e, come ha stabilito il giudice, ci resterà. Quando l’uomo si è presentato spontaneamente dai carabinieri la moglie era ancora dolorante, con un polso fratturato. L’allontanamento urgente dalla casa familiare prevede anche il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa.