Quotidiani locali

il segretario del pd di selvazzano lancia una proposta

«Nuove soluzioni per il progetto sull’ex seminario»

SELVAZZANO. «Che il Seminario Vescovile all’atto della firma del preliminare di vendita dell’immobile di via Montegrappa a Tencarola avesse incassato 10 milioni di euro e avesse chiesto di...

SELVAZZANO. «Che il Seminario Vescovile all’atto della firma del preliminare di vendita dell’immobile di via Montegrappa a Tencarola avesse incassato 10 milioni di euro e avesse chiesto di trattenere un’importante cubatura residenziale (35.000 metri) in caso di modifica dello strumento urbanistico, è notizia nuova anche per noi». Antonio Santamaria, segretario del circolo del Partito Democratico di Selvazzano, assessore all’epoca dell’amministrazione capeggiata dal sindaco Paolo Fortin, cade dalle nuvole. «Eravamo a conoscenza che la partita in gioco tra la Diocesi e le società immobiliari compratrici non era di poco conto. Si parlava di 9 milioni euro, eravamo all’oscuro del versamento di una caparra così elevata. Sempre se quanto riportato dai legali del Comune nell’atto di appello alla Commissione tributaria regionale sulla questione Ici 2008 corrisponde al vero».

Santamaria, che con gli altri consiglieri del Pd (Biasio e Dalla Stella) all’inizio del 2015 ha presentato una mozione consiliare, condivisa anche dagli altri gruppi politici, affinché il Seminario metta in sicurezza l’area abbandonata di Tencarola, fa anche una proposta per superare l’impasse. «Visto che la situazione del mercato immobiliare dal 2003 ad oggi è parecchio cambiata, perché non pensare a un utilizzo diverso del sito?», si domanda il segretario del partito di Renzi. «È vero che Selvazzano è un paese di campagna e non ha le risorse economiche, politiche e culturali di una città come Padova, sono però convinto che mettendoci attorno ad un tavolo, anche con la proprietà, una soluzione diversa

da quella prevista oggi si troverebbe. In merito al braccio di ferro tra Comune e Seminario su Ici e Imu ritengo che se le imposte sono dovute è giusto che all’ente religioso non vengano fatti sconti e venga trattato come tutti gli altri cittadini del nostro Comune».

Gianni Biasetto

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics