Quotidiani locali

«Borgobrick», il paradiso degli appassionati dei Lego a Borgoricco

Tra le iniziative della «Sagra del Pomodoro» anche uno spazio interamente dedicato ai “mattoncini”. Centinaia di persone per l’esposizione dei lavori più belli

BORGORICCO. Borgobrick è la grande novità dell'edizione 2014 della Sagra del pomodoro, che anima l'intero centro di Borgoricco. I cultori padovani dei mattoncini Lego, grazie alla collaborazione e all'appoggio di ItLUG (l'associazione culturale di promozione sociale di appassionati Lego), sono riusciti a organizzare un evento di portata nazionale, che si estende su oltre mille metri quadri densamente popolati di costruzioni e punti vendita di materiale. Un paradiso per gli appassionati, piccoli, naturalmente, ma anche grandi. Perché a molti la passione per le costruzioni, e per le innumerevoli sfide che Lego continuamente sforna, non passa mai. Mentre basta avere un giovane scopritore del mondo Lego in casa perché l'intera famiglia si ritrovi coinvolta nella sua passione, non solo perché in ogni angolo ci sono mattoncini dispersi o costruzioni esposte.

Passione sublimata ieri, e oggi fino alle 19, alla scuola media Ungaretti di Borgoricco, dove oltre 45 espositori da tutta Italia propongono costruzioni complesse e spettacolari: treni e ferrovie, innanzi tutto, e poi castelli e città, un intero parco divertimenti con tanto di ottovolante e tagadà in funzione e un angolo con le riproduzioni professionali di astronavi Star Wars da far concorrenza al set del film. E poi diorami ed elaborazioni che dai temi fantastici del medioevo e della Terra di Mezzo passano dalla saga del Signore degli anelli alla spensierata vita di Friends. E chi pensa che i costruttori siano solo capaci di fare meraviglie seguendo istruzioni rimane sorpreso nel vedere cosa sanno fare creatività e mattoncini insieme, osservando ad esempio la ricostruzione della piazza di Verona (un bel contributo alla mostra è arrivato dagli appassionati scaligeri) poco lontana dal parco mezzi Swat, fedeli alla tecnologica spettacolarità dei reparti di polizia statunitensi.

Autentico stupore infine desta (in mezzo a tante altre costruzioni tecniche) vedere una macchina motorizzata formata da mattoncini Lego, ma programmata dal genio degli appassionati, capace di risolvere da sola in un baleno il cubo di Rubik. Accanto all'esposizione ci sono tanti punti vendita fontissimi anche di pezzi introvabili in Italia e un ricchissimo mercato

di pezzi sfusi e minifig (gli omini) difficilissimi da reperire persino sul web. Un debutto col botto per gli appassionati padovani di Lego che hanno organizzato Borgobrick, evento che non ha pari nella zona, e che fa persino dimenticare le mille attrazioni della bella Sagra del pomodoro.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista